Il Napoli si prepara alla sfida di Udine contro i bianconeri di mister Gotti

Dopo la pesante sconfitta interna per 2 a 1 subita per mano del Bologna la settimana scorsa, il Napoli di Carlo Ancelotti si prepara a tentare di riprendere la giusta rotta in campionato nella sfida all’Udinese di mister Gotti, match valevole per la quindicesima giornata di Serie A (oggi pomeriggio, ore 18, Dacia Arena di Udine, diretta Sky Sport).

Gli azzurri, a cui la vittoria manca da ben sei turni (ultima gioia il 2 a 0 interno con l’Hellas Verona firmato da una doppietta di Milik il 19 ottobre scorso), nel corso dei quali Insigne e compagni hanno portato a casa solamente quattro punti, dovranno assolutamente trovare i tre punti sul campo dei friulani, per porre un freno alla crisi nera dell’ultimo mese e mezzo, non lasciare altri punti per strada che distanzierebbero ulteriormente la squadra partenopea dalla zona Champions, e incamerare un po’ di fiducia in vista del fondamentale incontro di Champions col Genk in programma martedì sera.

I padroni di casa, dal canto loro, sono impegnati nella lotta salvezza, e con Gotti in panchina stanno cercando di ritrovare la stabilità di rendimento che, dopo le prime giornate, era stata persa sotto la guida tecnica di Tudor, sollevato dall’incarico a inizio novembre dopo le due goleade subite da Atalanta e Roma. De Paul e compagni, dopo quattordici uscite, stazionano al sedicesimo posto della classifica con 14 lunghezze, frutto di 4 successi, 2 pareggi ed 8 sconfitte, ed un bilancio di soli 9 gol fatti e ben 23 al passivo.

Dal punto di vista tattico l’allenatore emiliano schiererà i suoi con l’ormai classico 4-4-2. Tra i pali ci sarà l’ex di giornata Alex Meret, avanti al quale la linea difensiva, che dovrà fare a meno di Koulibaly non al meglio, sarà formata da Di Lorenzo a destra, da Mario Rui a sinistra, e da Maksimovic e Manolas al centro. In mezzo al campo, indisponibile Allan, saranno nuovamente Piotr Zielinski ed Elmas ad ottenere due maglie da titolare, con Fabian sull’out destro e capitan Insigne sulla fascia opposta. In avanti, infine, la coppia offensiva vedrà uno tra Lozano e Mertens a supporto di Fernando Llorente; nuovamente panchina, dunque, per Josè Callejon.

Per quanto riguarda i bianconeri, Gotti disporrà i suoi ragazzi con un guardingo 3-5-2. Avanti all’argentino Musso, la linea a tre sarà composta da Becao, in rete quest’anno all’esordio contro il Milan, da Troost-Ekong e dall’ex Genoa e Fiorentina De Maio. Sulle corsie esterne agiranno Opoku a destra ed il danese Stryger Larsen a sinistra, mentre a centrocampo i tre posti disponibili nello scacchiere friulano saranno occupati da Walace, dalla stella della squadra Rodrigo De Paul e dal vincitore del ballottaggio tra il napoletano di nascita Mandragora e Fofana, quest’ultimo accostato da radiomercato proprio ai partenopei negli ultimi giorni. In attacco, infine, ad affiancare Stefano Okaka sarà uno tra Nestorovski e Lasagna, col macedone in vantaggio rispetto all’ex Carpi.

Dal ritorno in massima serie degli azzurri nel 2007 sono stati dodici gli incontri tra bianconeri e campani disputati in Friuli, con un bilancio di 4 successi dei padroni di casa, tra cui il 3 a 1 dell’aprile 2016, partita nota a causa dell’espulsione con le conseguenti tre giornate di squalifica subita da Gonzalo Higuain, 4 pareggi, risultato che manca dall’1 a 1 del 2013/14 (Callejon e Bruno Fernandes), e 4 imposizioni degli ospiti, tra cui il 3 a 0 della scorsa stagione firmato da Fabian Ruiz, Mertens (rigore) e Marko Rog. Da ricordare per i supporters partenopei anche l’1 a 0 di due stagioni fa siglato dal gol di Jorginho, abile a ribadire in rete il rigore da lui stesso calciato e respinto centralmente da Scuffet, il 2 a 0 di tre anni fa fimrato da una doppietta di Lorenzo Insigne, ed il 5 a 0 del settembre 2007 con cui, alla seconda giornata di campionato, i ragazzi di mister Reja festeggiarono alla grande il ritorno in Serie A con la doppietta del Panterone Zalayeta, con Domizzi, col Pampa Sosa e soprattutto con la prima rete in campionato con la maglia azzurra del Pocho Lavezzi.

 

Bruno Marchionibus

Bruno Marchionibus
Informazioni su Bruno Marchionibus 979 Articoli
Giornalista

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*