Il Napoli sigla 17 reti nella prima uscita stagionale

07072017ritiroLargo successo degli azzurri di mister Sarri nella prima amichevole del ritiro di Dimaro, nella quale i partenopei hanno superato per diciassette reti a zero i dilettanti della Bassa Anaunia, ormai sparring partner fisso di Hamsik e compagni a inizio stagione.

Nel primo tempo i campani scendono in campo con Sepe, Maggio, Maksimovic, Chiriches, Ghoulam, Allan, Jorginho, hamsik, Callejon, Milik ed Insigne. Ed è proprio il fantasista di Frattamaggiore a timbrare per primo il tabellino dei marcatori, dopo appena quattro minuti di gioco. Venti minuti più tardi è lo stesso Lorenzinho a servire a Milik un assist al bacio per il raddoppio, a cui fa seguito dopo un giro di lancette il terzo gol di Allan. Al trentaduesimo Insigne sigla la doppietta personale con un tiro da fuori area, mentre al trentaquattresimo è ancora il centravanti polacco a gonfiare la rete, imbeccato da Vlad Chiriches, autore di una grande azione in cui supera tre uomini. Nel finale di frazione, poi, c’è tempo anche per il 6 a 0 messo a segno da Maksimovic sugli sviluppi di un calcio d’angolo, e per la tripletta di Milik, che a pochi secondi dall’intervallo, in area, si libera del portiere e deposita in porta il pallone.

Nella ripresa Napoli completamente rinnovato, eccezion fatta per Christian Maggio, con l’undici in campo che presenta Rafael, Maggio, Raul Albiol, Koulibaly, Strinic, Zielinski, Diawara, Rog, Ounas, Mertens e Giaccherini. E’ il folletto belga il protagonista assoluto dei secondi quarantacinque minuti; dopo dieci minuti Dries ha già realizzato tre reti, intervallate dai gol di Giaccherini, realizzato grazie al primo assist in maglia azzurra dell’algerino Ounas, apparso subito in buona condizione, e di Marko Rog, che si candida ad avere nel corso dell’annata più spazio rispetto alla scorsa stagione. A cavallo tra il sessantaduesimo ed il sessantacinquesimo il numero 14 partenopeo mette a referto altre due marcature, la prima ancora su rifornimento di Ounas e la seconda con un sinistro dopo uno spunto personale. A metà frazione, poi, spazio per Hysaj in luogo di Maggio e per Pavoletti al posto di un brillante Ounas. Per il Napoli però il match non è ancora terminato, e le ultime tre realizzazioni portano la firma di Pavoletti, Giaccherini ed ancora Mertens, con quest’ultimo che a dieci minuti dal fischio finale lascerà il posto a Leandrinho, il quale fallirà l’occasione della gioia personale.

Bruno Marchionibus

Bruno Marchionibus
Informazioni su Bruno Marchionibus 979 Articoli
Giornalista

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*