Il nuovo Presidente di Lega Miccichè si augura che il mondo del calcio diventi una realtà dove siano tutelati gli interessi di tutti, per ora non è così

 

Tutti gli sportivi avrebbero gradito un’intervista a Gigi Buffon dopo l’impresa a San Siro. Vincono allo scadere (o quasi) del tempo, non meritando la vittoria. Non sono i tifosi di parte ad affermarlo: la vittoria è stata agevolata da un arbitro fino allo scorso anno ritenuto tra i più affidabili insieme con Irrati. Ma, come per gli atleti, anche per gli arbitri inizia la china discendente: la stranezza è che le prestazioni insufficienti siano a direzione unica.
A Madrid, secondo il Presidente Agnelli e secondo il moralista Buffon, l’arbitro Oliver aveva commesso un errore di sensibilità. Non aveva commesso errori fino alla concessione del calcio di rigore che mandava a casa la Real Juventus.
Ora la Juve cerca comprensione tra le mura italiche amiche e si appella e si aggrappa a qualunque gomena le venga porta.
Papale papale: la Juventus è in ginocchio per gioco, per idee, per tattica, per gambe molli, ma deve vincere. L’Inter non sembra messa molto meglio ma nessuno potrà mai provare che 11 contro 11 oppure 10 contro 10 non sarebbe venuto fuori un risultato diverso.
Sui social la parola ricorrente è “vergogna”, perché non si può minare spudoratamente la fiducia nel gioco più bello ed emozionante del mondo.
All’Allianz ha vinto il Napoli che ha giocato senza privilegi dominando la partita, e tutti gli sportivi nel mondo hanno visto “il vero calcio, ma a San Siro la Juve non ha convinto (dolce eufemismo) portando a casa tre punti macchiati da dubbi e polemiche.

Tutti i quotidiani sportivi convengono che Pjanic doveva vedere il rosso e non una volta, ma due volte. Nessuno nega che Barzagli avrebbe meritato la stessa sanzione negata a Pjanic, nessuno nega che a Vecino doveva essere mostrato solo il giallo. Ma Orsato deve aver perso il senso dell’orientamento e invece di ammonire per gioco scorretto, al momento opportuno ha mostrato il giallo per proteste: si sa che l’elettricista di Schio prende la scossa ogni volta che un giocatore contesta il suo operato.
Ma se Orsato ha trovato la sua peggior prestazione proprio in una gara determinante, Valeri al VAR non è stato da meno, né gli assistenti Di Fiore e Manganelli hanno collaborato al punto che il gol di Matuidi andava annullato senza l’aiuto della VAR vista l’ evidentissima posizione di offside.

Il nuovo Presidente della Lega eletto nel marzo scorso, Gaetano Miccichè ha detto: “Il mondo del calcio deve divenire una realtà sempre più grande dove si possano perseguire gli interessi di tutti”. Come a dire, ora non si perseguono gli interessi di tutti.

Diana Miraglia

Diana Miraglia
Informazioni su Diana Miraglia 1656 Articoli
Giornalista

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*