IL PROGETTO NAPOLI FEMMINILE PER IL SALTO IN SERIE A

 

Il club del presidente Carlino punta al doppio salto di categoria

Domenica a Cesena parte l’avventura nel campionato nazionale di serie B

Il Napoli Femminile rilancia e punta alla promozione in serie A nella stagione che sta per iniziare. Il club sta lavorando parallelamente alla ristrutturazione societaria e alla crescita tecnica per arrivare nella massima serie con una società forte e una squadra competitiva. Il primo passo è stato compiuto lo scorso maggio con la presentazione del progetto ai tanti interessati all’azionariato diffuso. Oggi il progetto è stato presentato alla stampa, con l’intervento del sindaco di Napoli, Luigi de Magistris, e dell’assessore allo sport, Ciro Borriello, nel corso di una conferenza stampa a Palazzo San Giacomo che è servita anche per lanciare la stagione che sta per partire.

Il campionato di serie B sarà affrontato dalla squadra, guidata dal tecnico Peppe Marino, con un organico rinforzato in ogni reparto. In porta sono arrivate Federica Russo, reduce dalla vittoria di due scudetti consecutivi con la Juventus, e Alessia Parnoffi, cresciuta nel vivaio del club partenopeo. In difesa con le confermate Asta, Di Marino e Schioppo, che sarà ancora il capitano, ci saranno Chiara Groff ed Elisabetta Oliviero, in attesa dell’arrivo dell’americana Mariah Cameron e della brasiliana Ana Carol. A centrocampo le confermate Cutillo, De Biase, Kubassova e Risina saranno affiancate da Federica Cavicchia, Marta Longoni, Alessandra Nencioni e dalla greca Tatiana Georgiou. In attacco, invece, oltre alle conferme di Massa, Sibilio e Tammik ci saranno Federica Cafferata, Martina Gelmetti, il ritorno di Giusi Moraca e la greca Despoina Chatzinikolau.

Un gruppo competitivo che vedrà, alle spalle, una struttura tecnica rinforzata dall’ingresso del direttore sportivo Gianni D’Ingeo, reduce dalla promozione in serie A con l’Inter la scorsa stagione. Anche sul piano societario le novità sono tante, grazie al lavoro voluto dal presidente Carlino e portato avanti in questi mesi da Francesco Tripodi, amministratore delegato al processo di trasformazione e organizzazione societaria, che ha permesso di coinvolgere numerose aziende e tanti appassionati, imprenditori e non, che hanno sposato la causa del club e hanno visto nelle potenzialità di questo sport e nei valori che il Napoli Femminile promuove da anni uno strumento positivo al quale affiancare l’immagine delle proprie aziende.

“Il nostro più che un obiettivo è il tentativo di riuscire in una vera e propria impresa – spiega il presidente Lello Carlino -. Il doppio salto di categoria, che ci permetterebbe di tornare in serie A, sarebbe un risultato eccezionale e ci consentirebbe di tornare su quello che crediamo essere il palcoscenico che meritano il nostro club e la città di Napoli. Per questo abbiamo deciso di costruire la squadra intorno a dirigenti esperti e la società con criteri industriali tipici delle attività che svolgiamo con successo da anni”.

Novità anche per lo sponsor tecnico, che quest’anno sarà il marchio Jaked, che fa parte del gruppo industriale Pianoforte Holding che comprende anche Carpisa e Yamamay, confermati nel ruolo di main sponsor e affiancati anche quest’anno, tra gli altri, da Sideralba, Miriade, Idea Energia, PF Service e, per la prima volta, Idea Bellezza.

Il campionato partirà domenica 15 settembre con la prima trasferta sul campo di Cesena (ore 15). La prima sfida in casa sarà contro il San Marino, domenica 22 settembre. Il 29 settembre la prima sfida di Coppa Italia, sempre in casa, contro la Lazio (le due squadre sono inserite in un girone da tre con la Res Roma).

Informazioni su Redazione 1588 Articoli
---

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*