Il Sassuolo beffa la Roma, l’Udinese di Oddo mette la quinta, Sampdoria e Cagliari tornano alla vittoria

2236773-46634250-2560-1440Torino-Genoa: 0-0

Nel primo tempo i granata sono più propositivi, soprattutto grazie a Niang e Berenguer, mentre il Grifone gioca in maniera molto ordinata, ma con poche ripartenze. Nella ripresa la partita si mantiene molto equilibrata, con gli attacchi del Torino progressivamente meno pericolosi. Perin si rende protagonista di un intervento decisivo a metà secondo tempo. Il risultato è sostanzialmente giusto e premia un Genoa equilibrato.

Benevento-Chievo Verona: 1-0 (Coda)

Nell’ultima partita dell’anno i sanniti ottengono finalmente la prima, storica, vittoria della stagione. Il Benevento ha spinto per tutta la partita, trovando il gol del vantaggio con Coda su azione da corner. Il Chievo continua nel proprio momento negativo, non si rende mai davvero pericoloso e prova a reagire solo nel quarto d’ora finale.

Roma-Sassuolo: 1-1 (Pellegrini, Missiroli)

La Roma viene fermata da un Sassuolo ben organizzato e sempre pericoloso, soprattutto con Politano. I giallorossi recriminano per due gol annullati per l’intervento del V.A.R.. Tra i neroverdi spicca l’assenza di Berardi, mentre tra i padroni di casa parte titolare Schick, che non sembra ancora ben integrato negli schemi di squadra. Di Francesco dovrà lavorare molto sull’intesa tra il ceco e Dzeko. I risultati stanno dando ragione al lavoro di Iachini, mentre il tecnico romanista, dopo l’ottima partenza, non sembra aver ancora risolto i problemi offensivi della propria squadra. È evidente come Monchi non sia riuscito a sostituire Salah.

d6f11536c391e5f451bf3f6f378df4ab_169_lSampdoria-Spal: 2-0 (Quagliarella, Quagliarella)

Nel primo tempo il match è abbastanza equilibrato con la principale occasione da rete capitata a Felipe. Nel secondo tempo la Sampdoria prova ad aumentare la pressione. Quando sembra che il risultato si avvii verso la parità, i genovesi, nei minuti di recupero, realizzano una doppietta con Quagliarella e si aggiudicano l’incontro. Così la Samp torna a vincere e Quagliarella raggiunge quota dodici in classifica marcatori, non facendo rimpiangere le cessioni in attacco durante il mercato estivo.

Atalanta-Cagliari: 1-2 (Gomez, Pavoletti, Padoin)

Il Cagliari espugna il difficile campo di Bergamo, realizzando due gol nella prima metà del primo tempo. Nei primi 45′ i neroazzurri si rendono pericolosi senza riuscire a segnare. Nella ripresa Gasperini fa subito entrare Petagna per aumentare la pericolosità dell’attacco. In realtà l’Atalanta sfiora più volte la rete, ma riesce ad accorciare le distanze con Gomez solo nei minuti di recupero. L’Atalanta si ferma a ventisette punti, mentre il Cagliari si allontana dalla zona retrocessione.

Bologna-Udinese: 1-2 (Danilo, Widmer, Lasagna)

Al termine di una partita intensa ed emozionante l’Udinese ottiene il quinto successo consecutivo superando il Bologna. In realtà il primo tempo ha visto andare in vantaggio i felsinei, grazie ad un autogol. I friulani pareggiano dopo dieci minuti grazie ad un gol di Widmer. Nella ripresa Oddo sostituisce Maxi Lopez con De Paul, creando difficoltà agli avversari con questo modulo. Dopo solo tre minuti i bianconeri passano in vantaggio, al termine di una bellissima azione. La partita si mantiene combattuta fino ai minuti finali.

Francesco Castagna

Informazioni su Redazione 1552 Articoli
---

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*