Il sogno è durato appena trentacinque minuti

QUESTA RUBRICA VUOLE ESSERE UNO SPAZIO APERTO ALLE OPINIONI DEI TIFOSI AZZURRI CHE OGNI SETTIMANA POTRANNO ESPRIMERE IL PROPRIO PUNTO DI VISTA. CON IL GRUPPO “I BASTIONI AZZURRI”, OVVERO CON I “TIFOSI DI NAPOLI E DEL NAPOLI”, TIFOSI NEL BENE E NEL MALE, CONTROPIEDE AZZURRO APRE UN DIALOGO SETTIMANALE VOLTO A COGLIERE PREGI E DIFETTI EMERSI DURANTE LA GARA DEL NAPOLI , E SE QUALCHE BASTIONE AZZURRO CHE VIVE IN ALTRI PAESI DEL GLOBO VORRA’ PARTECIPARE, DARA’ UNA TESTIMONIANZA ANCOR PIU’ APERTA PIU’ OGGETTIVA E PIU’ LIBERA.

**********************************************

NAPOLI – ARSENAL  0 – 1

Commento tecnico a cura di Mimmo Pittureri, Bastione Megaride

Nonostante il periodo si presti al miracolo il Napoli non va oltre una patetica sconfitta in casa. Avevamo provato, nella vigilia, a caricare i ragazzi ricordando i fasti di epoche in cui i giocatori, dotati di attributi squadrati col flex, erano capaci di rimonte clamorose; avevamo provato a trasferire ai ragazzi l’entusiasmo accumulato grazie all’eliminazione dei ladri incolori dalla Champion; ma nulla, nulla è servito a trasferire ai giocatori un decimo del nostro fervore. Non è servito neanche lui, Re Carlo, di cui tanto mi ero fidato affinché riuscisse a trovare una quadra per risolvere la situazione. Il mr ha provato a mischiare le carte rinforzando il centrocampo con Ghoulam e Callejon e rinunciando ad uno degli esterni, ma non ha ottenuto i risultati sperati, anzi ha generato tanta confusione mettendo in risalto la svogliatezza di personaggi che non hanno alcuno spessore per per dare lustro alla nostra squadra. Mancano leader, mancano Uomini con carattere capaci di caricarsi sulle spalle la squadra e trascinarla oltre gli ostacoli. Mi spiace, ma la colpa è proprio del leader calmo che ha ereditato una macchina perfetta e l’ha portata, ad oggi, a non avere una personalità e una struttura definita. Ha sfruttato, fino a Natale, l’ottimo lavoro svolto nel biennio precedente, ma quando è stato il momento di cambiare marcia ha fallito, anzi ha peggiorato il tutto. Per ciò che concerne la partita di stasera il sogno è durato appena 35 minuti, ma già prima si era capito che non molto c’era da fare. Meret ci aveva donato la speranza è Meret ce l’ha levata. Stop! Ora bisogna serrare le fila fare quadrato e non distruggere ciò che di buono c’è e ci potrà essere. Il prossimo obiettivo?? Riuscire a trattenere tutti e dopo stasera non sarà facile. Forza Napoli Sempre!
Informazioni su Redazione 1487 Articoli
---

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*