IL TRABZONSPOR AL SAN PAOLO

I turchi in gita turistica a Napoli per limitare i danni.

Per la gara di giovedì sera al San Paolo, valida per il ritorno dei 16esimi di Europa League, è facile immaginare che Yanal, tecnico del Trabzonspor, adotti un turnover massiccio proprio come Benitez: entrambi hanno la necessità di pensare al campionato, in modo differente. I 4 gol subiti in casa suggeriscono al tecnico turco uno schieramento prudente, mentre Benitez potrebbe cambiare almeno 7 giocatori. Innanzitutto tra i pali, potrebbe tornare Rafael che può crescere anche in panchina; in difesa si dovrebbe rivedere Mesto che ha giocato pochi minuti contro il Sassuolo. A centrocampo Inler e Jorginho dietro Mertens che ha molto da farsi perdonare, e anche Zapata potrebbe trovare spazio giocando almeno un tempo. Importante è non sottovalutare il match che è già vinto sulla carta ma non sul campo e il Napoli non è squadra che sa congelare il risultato e sia Mertens che Jorginho hanno la possibilità di reagire a prestazioni poco convincenti senza eccessive pressioni. Così pure Rafael che deve imparare a crescere sentendo la competizione piuttosto che temere di sbagliare. Al San Paolo anche il pubblico dovrà fare la sua parte e dal Movimento neoborbonico una proposta: al 61° Napoli, come Trebisonda, potrebbe celebrare una data (1861) che significò la fine dell’indipendenza per l’Unità d’Italia. Una manifestazione pacifica e colorata per spingere gli azzurri verso gli ottavi.

Diana Miraglia

Diana Miraglia
Informazioni su Diana Miraglia 2060 Articoli
Giornalista

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*