Il valore del Napoli cresce in Italia e in Europa

In base allo studio “The European Elite 2018” elaborato dalla KPMG il Napoli occupa, con un valore di 518 milioni, il 17° posto della classifica dei club europei; classifica comandata come per la precedente edizione dal Manchester United (valore 3.255 milioni).

A livello nazionale il club azzurro, che in Europa si è migliorato rispetto al 20° posto della passata edizione, raggiunge la seconda posizione, superando società tradizionalmente più ricche come Roma, Inter e Milan e collocandosi alle spalle della Juventus, che è l’unica italiana a comparire nella top ten europea.

L’analisi della KPMG si basa sull’esame di una serie di informazioni pubbliche, finanziarie e non, riguardanti le 32 società europee più importanti, effettuato con un algoritmo proprietario KPMG che considera cinque indicatori: redditività, popolarità, potenziale sportivo, diritti di trasmissione, proprietà dello stadio.

In base allo studio della KPMG, che si basa sui dati della passata stagione, la valutazione del Napoli è cresciuta nell’ultimo anno del 27%, con un utile di 101 milioni al lordo delle tasse, seconda in Europa solo al Leicester.

Il lusinghiero risultato raggiunto dalla società partenopea è sicuramente figlio di una oculata gestione economico-finanziaria del club, per la quale si devono attribuire i giusti meriti alla dirigenza ed in particolare al Presidente De Laurentiis, ma non sarebbe stato possibile ottenerlo senza la continua crescita di valori tecnici e di risultati degli ultimi anni.

Il notevole miglioramento tecnico e il grande incremento del valore di mercato del parco giocatori, le partecipazioni consecutive alla Champions, la grande qualità delle prestazioni sportive offerte, la conseguente accresciuta visibilità a livello nazionale ed internazionale, sono tutti fattori che hanno determinato il sensibile aumento della valutazione complessiva del club azzurro.

Una ruolo fondamentale in questo processo di crescita generale va dunque riconosciuto al mister Maurizio Sarri, portatore di una filosofia di gioco e più in generale di approccio all’evento sportivo che ha migliorato ed esaltato le qualità, tecniche e morali, dei giocatori e, grazie a quanto mostrato sul campo, ha contribuito in maniera fondamentale alla valorizzazione complessiva del club partenopeo.

Franco Marchionibus

Franco Marchionibus
Informazioni su Franco Marchionibus 18 Articoli
Collaboratore

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*