In fuga dallo Sporting Lisbona, il tecnico e cinque giocatori rescindono il contratto

Cinque giocatori dello Sporting Lisbona hanno chiesto la rescissione del contratto unilaterale per giusta causa dopo aver subito circa un mese fa un’aggressione da parte di cinquanta ultrà biancoverdi incappucciati. Al termine dell’ultima giornata di campionato, lo Sporting è uscito sconfitto in casa del Maretimo perdendo così l’opportunità di accedere alla Champions League. Decine e decine di teppisti hanno invaso gli spogliatoi aggredendo i giocatori e il tecnico Jorge Jesus: oggi la decisione perentoria del tecnico Jorge Jesus e dei cinque big che potrebbero ritirare la richiesta di rescissione soltanto se il presidente Bruno de Carvalho, ritenuto responsabile della crisi societaria, desse le dimissioni. Ma, mentre i legali studieranno tutte le mosse, il Benfica gusterà il piatto freddo di una vendetta attesa per 25 anni quando Paulo Sousa e Pacheco lasciarono il Benfica per approdare allo Sporting.
Dopo settimane molto pesanti in seguito all’aggressione e nessun passo indietro del Presidente, i cinque giocatori hanno preso la drastica decisione ed ora si sentono liberi per fare altre esperienze lasciando lo Sporting Lisbona nel caos societario più severo.
Bas Dost, Wlilliam Carvalho, Rui Patricio, Bruno Fernandes e Gelson Martins sono per ora i cinque ribelli pronti a cambiare casacca e che dai prossimi giorni indosseranno la maglia della Nazionale per i Mondiali in Russia.
L’olandese Bas Dost, classe 89, è un centravanti che ha segnato 34 reti in 49 partite; Rui Patricio, vicinissimo al Napoli sino a qualche giorno fa, era già in vista della Premier o anche della Roma se perdesse Alisson; William Carvalho, classe 92, è forse il giocatore più interessante a centrocampo; regista con buona esperienza internazionale, è già nel mirino dell’Inter; altro centrocampista in fuga dallo Sporting è Bruno Fernandes, classe 94 (ex Sampdoria) che nello Sporting è cresciuto moltissimo ed ora, a parametro zero, potrebbe interessare molto la Roma. Infine Gelson Martins, classe 95, ala destra naturale, è il vero gioiello e grande obiettivo sin da gennaio del Bayern Monaco in cerca di rinforzi sulle fasce con Robben e Ribery 35enni.
Diana Miraglia

Diana Miraglia
Informazioni su Diana Miraglia 1674 Articoli
Giornalista

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*