La distruzione della Juve e la facile critica nei confronti del Napoli

Il risultato doveva essere più rotondo. Il 2 a 0 messo a segno dall’Atletico ai danni della Juve è soltanto poca cosa rispetto a quanto il campo ha dimostrato.

Diego Costa, Griezmann ed un gol regolare annullato a Morata, il grande ex che ha persino esultato, potevano potenzialmente arricchire il bottino degli spagnoli, autori di una partita magistrale dal punto di vista fisico e difensivo.

I bianconeri, come tutti gli anni, sono apparsi squadra piccola in Europa. C’è ancora la gara dello Stadium che potrà salvare la stagione della squadra di Allegri, vicina a fallire il secondo obiettivo stagionale. Sarebbe incredibile, dopo tutti gli investimenti estivi, uscire agli ottavi di Champions.

A Napoli si parla continuamente di fallimento per Carlo Ancelotti. La società partenopea è una delle poche che ha chiuso il bilancio trasferimenti in attivo grazie alla solita cessione remunerativa e ad acquisti il cui pagamento è dilazionato a rate. La squadra di De Laurentiis anche quest’anno riuscirà a qualificarsi in Champions e dopo diversi anni è riuscita a raggiungere anche gli ottavi di Europa League.

Per una partita sbagliata, quella contro il Milan in Coppa Italia, e per qualche pareggio dove è mancato solo il gol si sta facendo troppo rumore. Il Napoli sta vivendo una fase di transizione, Ancelotti sta facendo le sue valutazioni per capire cosa servirà alla sua squadra per fare meglio nella prossima stagione. Naturalmente poi la palla passerà a De Laurentiis, che dovrà creare le condizioni per soddisfare le condizioni di un allenatore che sarebbe meglio tenersi stretto per tanti anni.

Lorenzo Gaudiano

Lorenzo Gaudiano
Informazioni su Lorenzo Gaudiano 994 Articoli
Giornalista

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*