La Juve non si ferma neanche a Firenze. La doppietta di Kurtic salva la Spal in dieci contro l’Empoli

Momentaneamente ad undici punti sul Napoli secondo, la Juve prova a scappare via. E’ solo il 1 dicembre e il campionato sembra aver già assunto la sua fisionomia in vetta alla classifica.

Tredici vittorie ed un pareggio su quattordici partite sono un bottino incredibile, difficilmente replicabile. Pur incantando, il Napoli non riesce a tenere il passo, nemmeno l’Inter ci riesce, investendo grandi somme di denaro.

Oggi è stato il turno della Fiorentina (0-3: Bentancur, Chiellini e rig. Ronaldo), incapace di sfruttare quei pochi momenti di incertezza che i bianconeri hanno mostrato al Franchi. Troppo alto il divario tra le due squadre che non hanno offerto uno spettacolo memorabile ma che comunque hanno saputo animare il Franchi con capovolgimenti di fronte continui e diverse giocate individuali: da una parte Ronaldo e Dybala, dall’altra Chiesa e Simeone.

La Fiorentina non vince da tanto ma avrà modo di riscattarsi nelle prossime settimane. La Juventus, ormai certa degli ottavi di Champions, potrà concentrarsi sulla sua fuga e puntare a chiudere il discorso Scudetto già al giro di boa.

Soltanto un pari tra Spal ed Empoli, che per gli estensi vale quanto una vittoria. Quasi un tempo in dieci, gli uomini di Semplici hanno fermato la serie di successi del nuovo Empoli di Iachini (2-2: Kurtic, Caputo, Krunic, Kurtic). La zona retrocessione non è lontana ed è per questo che le due squadre si dovranno dare da fare in futuro per ottenere la salvezza.

Lorenzo Gaudiano

Lorenzo Gaudiano
Informazioni su Lorenzo Gaudiano 994 Articoli
Giornalista

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*