La Juventus si qualifica per i quarti di Champions. Bene anche il Leicester

Qleicester stemmaualificazione ai quarti centrata per la Juve di Max Allegri, che dopo il 2 a 0 ottenuto ad Oporto nel match di andata supera i lusitani anche nella sfida dello Stadium, imponendosi per una rete a zero.

L’incontro viene deciso da un penalty del solito Paulo Dybala, che a tre minuti dall’intervallo porta in vantaggio i suoi e deprime le poche residue speranze dei portoghesi di compiere un’insperata rimonta. Da segnalare che i padroni di casa hanno giocato per cinquanta minuti in superiorità numerica a causa dell’espulsione di Pereira al quarantesimo di gioco.

Bene anche il Leicester, che ribalta la sconfitta per 2 a 1 subita tre settimane fa a Siviglia, e supera i biancorossi con il punteggio di 2 a 0. Dopo il vantaggio del capitano Wes Morgan a metà della prima frazione, infatti, nella ripresa Albrighton regala il doppio vantaggio agli uomini in maglia blu. Il Siviglia, nonostante l’inferiorità numerica causata dall’espulsione di Nasri, hanno la forza di procurarsi un calcio di rigore a dieci minuti dal termine, ma Nzonzi non riesce a superare Schmeichel, e le Foxes raggiungono così lo storico traguardo.

Bruno Marchionibus

Bruno Marchionibus
Informazioni su Bruno Marchionibus 972 Articoli
Giornalista

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*