LA PAGELLA DEGLI AZZURRI

higu (1)Reina – 7: finalmente si guadagna la pagnotta. Bravissimo all’inizio quando chiude in uscita su Denis. Si ripete più tardi deviando in angolo un pericolosissimo tiro dalla distanza dell’ex Cigarini.

Hysay – 6,5: gioca una gran bella partita, sia in chiave difensiva, sia proponendosi con efficacia in avanti. Bello l’assist per Higuain che non riesce a deviare il pallone in rete.

Albiol – 6,5: lotta come un leone su ogni pallone, uscendo sempre da vincitore nei duelli all’arma bianca ingaggiati contro il pericoloso Denis nel cuore dell’area di rigore.

Koulibaly – 6,5: soffre un po’ la rapidità del bravo Papu Gomez ma gioca comunque una gara attenta risolvendo diverse situazioni pericolose facendo spesso valere la sua enorme fisicità.

Ghoulam – 6,5: qualche piccolo errore di posizione a inizio gara ma, pian piano, si riprende giocando una partita importante sia in difesa sia in fase propositiva, dialogando bene con i compagni avanzati di fascia.

Allan – 5: non è in giornata. Sbaglia passaggi elementari e marca poco gli avversari a centrocampo. Forse è stanco e fa bene Sarri a sostituirlo nella ripresa. (Dal 60° David Lopez – 6: entra al posto di Allan e fa sicuramente meglio del brasiliano).

Jorginho – 5,5: meriterebbe un bel 7 per come ha giocato, ma almeno un voto e mezzo è giusto limarli per essersi fatto espellere in seguito a un fallo stupido quanto inutile che poteva costare carissimo alla squadra.

Hamsik – 6,5: dopo un primo tempo così e così, gioca una buona ripresa distribuendo palla con efficacia e sacrificandosi per la squadra, soprattutto dopo l’espulsione di Jorginho. Mostra carattere nel tirare i due rigori segnandone uno e sbagliando l’altro. Bello l’assist con cui manda in rete Higuain in occasione del terzo gol.

Callejon – 6,5: si sacrifica per l’intera gara risolvendo alla grande diverse situazioni pericolose. Il suo peso si sente maggiormente quando la squadra rimane in dieci e lui si trasforma nel quarto di centrocampo.

Higuain – 7,5: agli errori commessi nel primo tempo, pone rimedio con due bellissimi gol che riportano il Napoli al secondo posto e il suo bottino in campionato a 18. Insostituibile. (Dall’88° Maggio – s.v.).

Insigne –  6: non gioca una grande partita ma ci mette tanto cuore che i tifosi e il tecnico apprezzano. (Dal 66° Mertens – 6,5: è in grandissima forma e forse, in questo momento, meriterebbe di giocare dall’inizio. Entra subito in partita e si procura un rigore nettissimo).

Sarri – 7: supera con successo il tabù di Bergamo dimostrando di aver preparato bene il match, sia tatticamente, sia psicologicamente. Il Napoli soffre la pressione degli orobici nei primi quindici minuti per poi riorganizzarsi alla grande e dominare la partita fino al momento dell’espulsione di Jorginho. L’unica cosa storta della giornata è l’aver capito che in squadra non c’è un rigorista affidabile. È questo un problema al quale il maniacale Sarri dovrà dedicare qualche ora di straordinario in più.

Roberto Rey

 

Roberto Rey
Informazioni su Roberto Rey 788 Articoli
Vignettista

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*