L’abbiamo giocata da grande squadra, non così la Roma

QUESTA RUBRICA VUOLE ESSERE UNO SPAZIO APERTO ALLE OPINIONI DEI TIFOSI AZZURRI CHE OGNI SETTIMANA POTRANNO ESPRIMERE IL PROPRIO PUNTO DI VISTA. CON IL GRUPPO “I BASTIONI AZZURRI”, OVVERO CON I “TIFOSI DI NAPOLI E DEL NAPOLI”, TIFOSI NEL BENE E NEL MALE, CONTROPIEDE AZZURRO APRE UN DIALOGO SETTIMANALE VOLTO A COGLIERE PREGI E DIFETTI EMERSI DURANTE LA GARA DEL NAPOLI , E SE QUALCHE BASTIONE AZZURRO CHE VIVE IN ALTRI PAESI DEL GLOBO VORRA’ PARTECIPARE, DARA’ UNA TESTIMONIANZA ANCOR PIU’ APERTA PIU’ OGGETTIVA E PIU’ LIBERA.

**************************************************

NAPOLI  –  ROMA 

Commento tecnico a cura di Antonello de Stefano, BASTIONE ARONA ALTA SAVOIA

Sono qui a commentare un pareggio come fosse stata una sconfitta e questo la dice lunga sulla forza e la grandezza di questo Napoli. Le partite che seguono il turno di Champions sono sempre molto insidiose e difficili, non tanto per la stanchezza fisica quanto per le energie mentali spese soprattutto quando si torna da una grandissima partita contro una squadra che, a mio avviso, resta una delle 5 migliori al Mondo e con la linea d’attacco indiscutibilmente piu forte del pianeta Calcio. Ci sarebbe voluto un rigorino sul fallo su Arkadius, ma noi non siamo la Rubbentus e certi favori e aiutini non ce li danno, anzi, l’arbitro Massa si è impegnato a svolgere con commovente applicazione, il compito che i “criminali” gli avevano assegnato. Per carità, non cerco scuse e non voglio dare alibi a nessuno, ma che lottiamo sempre contro tutto e tutti è sotto gli occhi di milioni di appassionati di questo ormai falsato gioco. Poi c’è il fattore “mala sorte” che non ci abbandona mai nel momento del bisogno. Se Fabian vesse avuto il coraggio e la cazzimma di tirare lui invece di servire quella palla a Insigne, probabilmente la partita avrebbe preso tutta un’altra piega. Ma non è andata così e puntuale arriva il goal preso per la solita imprecisione e leggerezza di un reparto difensivo (esterni) che, ad oggi, risulta essere il nostro tallone d’Achille. Dopo quell’episodio chiunque sarebbe andato nel pallone e avrebbe sofferto, il Napoli, questo Napoli, NO. Abbiamo attaccato, tirato in porta 5 volte tanto loro, abbiamo collezionato corner su corner e abbiamo dovuto assistere ancora una volta ad una prestazione di Insigne a dir poco irritante. Si, irritante con tutto la stima e l’affetto che ho per il nostro (futuro) fuoriclasse che ancora stenta a capire che è proprio in occasioni come quella di ieri sera dove deve dimostrare di aver superato quella fase di presunzione e superficialità a cui spesso ci costringe. Si, io lo avrei tolto già al 60esimo e con lui anche Hisay che, mi duole dirlo, non perde occasione per dimostrare una palese inadeguatezza ad essere titolare di questo Napoli. Dentro subito Malcuit e Ciruzzo e la partita, forse avrebbe preso un alteo binario. Ma con i se e con i ma non si fa la Storia. Se il Mister ha deciso così, avrà sicuramente avuto le sue ragioni e in tutta franchezza, non me la sento di criticarlo per la sua scelta perchè, probabilmente, in altri tempi, questa partita l’avremmo sicuramente persa. Sta facendo troppo bene Ancelotti per metterlo sul banco degli imputati. Si è vero, forse Allan sarebbe stato meglio farlo riposare, ma come si fa a rinunciare ad un giocatore come lui? Troppo facile fare i tecnici guardando la partita sul divano. La partita l’abbiamo giocata da grande squadra e la Rometta è venuta al San Paolo a fare la parte del Frosinone senza un minimo di dignità calcistica. Ma del resto cosa ci si può aspettare da una squadra senza arte nè parte? I 6 punti di distacco dai Ladri sono bugiardi e questo ci deve far continuare a sperare e a lottare partita per partita perchè sono certo che le magagne interne e la probabile esplosione di una seconda calciopoli potrebbe ridurli in cenere. Adesso testa bassa, niete allarmismi e critiche gratuite, perchè la squadra c’è e la stagione è ancora lunga. Tenimmece accussì, anema e core! Forza Napoli Sempre.

Antonello de Stefano

Informazioni su Redazione 1599 Articoli
---

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*