L’Avellino ha da vincere la paura della penalizzazione. Il Benevento è chiamato ad uscire dall’abisso per poter mantenere un posto in zona play-off. La Salernitana alla ricerca del quarto successo di fila

Le ultime dieci partite di campionato serviranno alle squadre campane per centrare gli obiettivi stagionali. La trentatreesima giornata vedrà due anticipi quest’oggi tra cui l’Avellino alle ore 19 che ospiterà al Partenio-Lombardi la Spal seconda in classifica, mentre domani pomeriggio alle 15 Salernitana e Benevento saranno rispettivamente impegnate sui campi di Pisa e Spezia.

214813087-d155a722-e7bf-4878-b09c-8f77b2c62e5fL’incubo di una possibile penalizzazione ha minato le certezze che l’Avellino aveva ritrovato con l’arrivo di Novellino in panchina. La vittoria oramai manca da un mese e gli ultimi match hanno messo in risalto un calo prestazionale della squadra irpina, non più brillante come nei mesi di gennaio e febbraio. Dinanzi al proprio pubblico a breve i lupi incontreranno la sorpresa di questo campionato di B, ovvero una Spal che nessuno avrebbe immaginato ai vertici della classifica. Se il momento dei campani non è particolarmente positivo, sicuramente la sconfitta interna dei biancazzurri contro il Frosinone non avrà lasciato delle ferite ancora non cicatrizzate del tutto. Sarà il match di questa sera a stabilire chi potrà considerarsi guarito da due mali diversi, perché l’Avellino ha bisogno di far punti proprio in virtù di una penalizzazione che manderebbe in Lega Pro una squadra al momento fuori pesino dalla zona play-out mentre la Spal al momento è seconda ma dovrà sempre guardarsi dal Verona che avrebbe le potenzialità per risalire la classifica fino alla vetta se riuscisse a ritrovare la continuità nei risultati. Gli uomini di Novellino si ritroveranno di fronte un importante ex che farà ritorno al Partenio-Lombardi da avversario, ovvero Arini, tanto amato dai tifosi negli anni in cui ha indossato la casacca biancoverde.

Un momento delicato e difficile lo sta vivendo anche il Benevento che ormai non vince da sei turni, ovvero dalla trasferta di Vercelli che di certo aveva alimentato le speranze degli stregoni di lottare per la massima serie attraverso uno dei due posti diretti. Invece da quel momento le cose non hanno più funzionato per il verso giusto, in virtù anche di un calo fisico che ha investito la squadra di Baroni, non più capace di difendersi come nei mesi precedenti. Al Picco di La Spezia i giallorossi affronteranno una squadra che non perde in casa dal novembre 2016, quando gli uomini di Di Carlo furono travolti da un Verona completamente diverso da quello attuale. I liguri hanno costruito la propria classifica soprattutto grazie alle prestazioni casalinghe e, dopo due trasferte consecutive in cui si è rimediato soltanto un punto, sicuramente cercheranno di incassare il bottino pieno per ambire ad una posizione in zona play-off. Il Benevento ha bisogno di ritrovare il successo per poter continuare ad ambire alla Serie A, magari riavvicinando nuovamente la seconda posizione in classifica, anche se al momento le circostanze non sembrano essere particolarmente favorevoli.

damiel17411023ff0ts1oj3pRispetto alle altre campane la Salernitana sta vivendo un momento positivo. Tre successi consecutivi nelle ultime tre partite hanno rilanciato i granata all’assalto della zona play-off che può ancora essere raggiunta con una vittoria sul campo del Pisa. I toscani sono in crisi ed in casa non vincono da più di due mesi, dato che giustifica la penultima posizione in classifica. Gli uomini di Bollini sembrano aver trovato il giusto equilibrio per poter mettere in risalto i propri punti di forza e portare a casa qualche punticino in più rispetto alle passate uscite. La zona play-off dista soltanto quattro punti e con altri tre punti i campani potrebbero davvero cominciare a pensare a qualcosa di diverso dalla semplice salvezza.

Lorenzo Gaudiano

 

 

 

Lorenzo Gaudiano
Informazioni su Lorenzo Gaudiano 956 Articoli
Giornalista

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*