L’Avellino vince in rimonta e sale momentaneamente in vetta

downloadDue goal di svantaggio dopo 50′ erano immeritati per l’Avellino contro un Empoli cinico ma non entusiasmante. Il destro al volo di Donnarumma e la punizione di Zajic si sono abbattuti sugli irpini come un fulmine a ciel sereno, di fatto complicando una gara che si sarebbe potuta concludere con una sconfitta. Lo scossone, invece, è arrivato con la rete di testa di Kresic sugli sviluppi di una punizione di Di Tacchio, che ha cambiato in maniera drastica la partita. I lupi hanno preso coraggio e il loro ululato ha spaventato la gita dei toscani in Irpinia che si è conclusa anche con la clamorosa disfatta.

Da 0-2 a 3-2, una partita che merita di essere raccontata, per lo spirito e la determinazione di un gruppo convinto dei propri mezzi e desideroso di trasformare in realtà un sogno cullato da diversi anni a questa parte. Dopo la rete di Kresic l’Avellino ha trovato prima il pareggio su rigore con il solito Castaldo ed il sorpasso con D’Angelo, insomma due elementi di riferimento e di grande grinta nella rosa a disposizione di Novellino. La superiorità numerica per l’espulsione di Krunic nelle fila toscane ha agevolato la fase finale del match per i campani, che ora possono godersi il primato insieme a Perugia, Frosinone e Palermo, in attesa di conoscere il risultato del Frosinone lunedì nel posticipo di questa settima giornata di campionato.

Tre successi su quattro partite in casa costituiscono un importante bottino per l’Avellino che ha adesso bisogno soltanto di trovare più continuità in trasferta. Il match di oggi contro una squadra costruita per la promozione in A era complesso e delicato, un crocevia importante per capire che tipo di campionato si potesse disputare. E’ naturalmente presto per proclami o bilanci, ma l’Avellino non poteva iniziare in modo migliore questa stagione.

Lorenzo Gaudiano

Lorenzo Gaudiano
Informazioni su Lorenzo Gaudiano 987 Articoli
Giornalista

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*