Le pagelle di Cagliari-Napoli

Cagliari – Napoli 0-1 (Milik)

Vediamo insieme le pagelle di entrambe le squadre:

CAGLIARI:

Il migliore: Barella 7 giocatore con la G maiuscola. Dimostra ancora una volta perché mezza Europa gli ha messo gli occhi addosso. Fa del centrocampo la sua zona di appartenenza e lo fa con naturalezza e disinvoltura.

Il peggiore: Andreolli 5 pesa e tantissimo il suo fallo su Mertens sul quale poteva forse pazientare. È da quella punizione che nasce la vittoria del Napoli.

Cragno 6.5; Pisacane 6 (dal 86′ Cigarini s.v.); Romagna 7 (dal 80′ Andreolli 5); Klavan 6; Padoin 5.5; Faragò 6; Bradaric 6.5; Ionita 6; Barella 7; Joao Pedro 6; Farias 5.5 (dal 69′ Sau 5.5).

All. Rolando Maran 6.5: nonostante le numerose assenze che non gli permettono di schierare il miglior Cagliari, riesce comunque a mandare in campo una squadra motivata e senza paura che a conti fatti perde una partita a pochi minuti dal termine.

NAPOLI:

Il migliore: Milik 7.5

Il peggiore: Diawara 5

Ospina 6.5: sicuro, deciso, affidabile. Nel primo tempo si fa trovare pronto con due ottimi interventi. Nella ripresa poco impensierito.

Malcuit 6: sufficiente prova di coraggio. È costretto a spingere meno del solito ma copre senza troppe sbavature. (Dal 80′ Callejon s.v.).

Maksimovic 6: buona prova ma in un paio di occasioni si fa trovare in ritardo. Ammonizione evitabile.

Koulibaly 7: mai banale la sua prova. Perfetto sempre, non sbaglia mai un anticipo, mai un intervento, mai un’azione di ripartenza palla al piede.

Ghoulam 6: prova sufficiente. Piccolo passo indietro rispetto all’ottima gara disputata contro il Frosinone e allo spezzone in Champions. Anche lui è costretto a spingere poco.

Ounas 5.5: ad intermittenza. Sembra quasi giocare una partita buona e l’altra così e così. Gesti tecnici di elevata caratura alternati ad errori su passaggi semplici che rischiano di far ripartire il Cagliari. (Dal 71′ Insigne 6).

Allan 6: sembra essere in fase calante dopo un inizio di stagione superlativo. È indispensabile e per questo motivo non può tirare il fiato e riposare.

Diawara 5: schierato forse anche a sorpresa da Ancelotti che gli dà nuovamente fiducia. Non la ripaga, sbaglia passaggi semplici ed ancora una volta il mister è costretto a sostituirlo per dare una svolta al match. (Dal 62′ Mertens 6).

Zielinski 6: può dare e fare molto di più. La tecnica è dalla sua parte, deve acquisire fiducia nei suoi mezzi.

Ruiz 6.5: corre e tanto. Dribbla pure, e lo fa con naturalezza. Alcuni piccoli errori ma nel complesso è uno dei migliori.

Milik 7.5: è il più convincente. Ci prova più di tutti, dalla distanza, di piede e di testa con la quale colpisce anche il legno.

Il gol vittoria arriva dai suoi piedi con una magica punizione, 27 giornate più tardi dall’ultima proprio a Cagliari con Mario Rui lo scorso anno.

All. Carlo Ancelotti 7: un primo tempo dei suoi poco convincente. Nella ripresa il Napoli parte invece a razzo. Vince ancora una volta una partita in extremis grazie soprattutto alle sue sostituzioni con un Napoli superoffensivo nel finale.

 

Marco Boscia

Marco Boscia
Informazioni su Marco Boscia 160 Articoli
Collaboratore

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*