Le pagelle di Parma-Napoli

Il Napoli vince e convince nella trasferta di Parma rispondendo ad una Juventus non impeccabile osservata a Bologna ma risultata comunque vincente. La settimana prossima sarà proprio sfida ai bianconeri al San Paolo con uno stadio che quasi certamente tornerà a riempirsi, prima della sfida europea di giovedì 7 marzo sempre al San Paolo contro gli austriaci del Red Bull Salisburgo.
 
Parma – Napoli 0-4 (Zielinski, Milik, Milik, Ounas)
 
Vediamo insieme le pagelle degli azzurri:
 
NAPOLI:
 
Meret 6.5: impegnato poco, ma quando c’è da correre ai ripari si fa trovare prontissimo.
Malcuit 6.5: in costante crescita. Si conferma prezioso in entrambe le fasi.
Maksimovic 6.5: buona prestazione fin quando non è costretto a lasciare il terreno di gioco. (Dal ’46 Luperto 6)
 
Koulibaly 7: si sprecano gli aggettivi. Perfetto è quello che sintetizza meglio la sua prestazione.
Hysaj 6.5: a sinistra continua a rendere meglio che a destra, suo naturale ruolo. Si inventa un assist d’esterno al bacio per il vantaggio partenopeo.
Callejon 6.5: la solita immensa intelligenza tattica che lo contraddistingue
Allan 6.5: prestazione da combattente. Pian piano sui livelli di una volta.
F. Ruiz 6.5: sta iniziando a prendere le misure nel nuovo ruolo disegnato da Ancelotti.
Zielinski 7: è il più in palla di tutti e lo dimostra ancora con una prestazione magistrale. Il gol del vantaggio è una perla che lascia di sasso Sepe. (Dal ’75 Verdi 6.5)
Mertens 6.5: è più presente rispetto alle recenti prestazioni. Resta il fatto che la mancanza di gol lo condiziona.
Milik 7.5: il migliore dei suoi. Tocca in realtà pochi palloni ma torna a casa con una doppietta: su punizione, divenuto oramai marchio di fabbrica, prima e d’astuzia e furbizia poi, anche con un pò di sano egoismo. (Dal ’80 Ounas 7 entra e fa 0-4, è il suo momento, ora gli serve continuità)
All. Carlo Ancelotti: schiera il Napoli migliore in partenza, costretto a rinunciare a Lorenzo Insigne squalificato. I suoi ripagano con due gol nella prima frazione di gara. Secondo tempo in cui inizialmente soffre gli avversari, che poi finisce con un paio di mosse tattiche intelligenti.
Marco Boscia
Marco Boscia
Informazioni su Marco Boscia 160 Articoli
Collaboratore

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*