Le pagelle di Stella Rossa – Napoli

La prima sfida Champions del Napoli finisce a reti bianche, vediamo insieme le pagelle dei padroni di casa e degli azzurri:

STELLA ROSSA –  Il migliore: Rodić 7 sempre presente e nel vivo del gioco dei serbi. Salva benissimo sulla linea il tiro di Callejon che poteva valere il vantaggio azzurro.

Il peggiore: Marin 5.5 è abbastanza lontano dal vivo del gioco, come accaduto più volte quando vestiva la maglia della Fiorentina. Ha pochi sprazzi ma la maggior parte delle volte viene annullato da Hysaj e Callejon.

Borjan 6.5; Stojković 6.5; V.Savić 6,5; Degenek 6; Rodić 7; Jovicić 5,5 (dal 55′ Jovancić 6.5); Krsticić 6,5; Ben Nabouhane 5,5; Causić 5,5; M.Marin 5.5 (dall’87’ V.Simić sv); Boakye 6 (dall’81’ Pavkov sv). All. Vladan Milojević 6.5: prepara la partita solo ed esclusivamente per difendersi e non prenderle. D’altra parte la sua squadra tornava in Europa dopo ben 26 anni, e nel caloroso stadio di casa non poteva deludere i suoi tifosi. Rischia poi addirittura di fare il colpo grosso nella ripresa con la palla del possibile vantaggio sprecata da Boakye.

NAPOLI: Il migliore: Callejon 6.5 Il peggiore: Allan 5

Ospina 6: non sembra ancora integrato al massimo all’interno dello spogliatoio e non appare dare troppa fiducia alla retroguardia azzurra. Ma quando Boakye può portare in vantaggio i suoi si fa trovare pronto facendo sembrare semplice una parata complicata.

Hysaj 6: buona gara tutto sommato in cui contiene bene Marin ma si limita più che altro a quello.

Albiol 6: solita partita ordinata e senza troppi errori.

Koulibaly 6.5: ancora una volta il migliore del reparto difensivo azzurro. Dà sicurezza e la trasmette ai compagni.

Mario Rui 5.5: grandi progressioni e discese palla al piede. Ma è spesso e volentieri inconcludente. Può essere un’arma in più sui calci piazzati, sfiora difatti la rete da punizione.

Allan 5: il migliore azzurro di inizio stagione purtroppo non dimostra di essere concentrato alla prima di coppa. Nel primo tempo perde in pochi minuti tre palloni fondamentali che non creano danni solo grazie alla poca lucidità dei serbi. (Dal 60′ Mertens 6 va vicino al gol appena entrato e poi ha diversi guizzi ma non riesce ad essere decisivo).

Zielinski 6.5: ottima partita in cui appare finalmente trovare una certa continuità. Corre, suda, lotta e manda più volte i compagni verso la porta avversaria. (Dal 75′ Hamsik s.v.)

Fabian Ruiz 6: un ottimo primo tempo in cui costruisce buone trame offensive e in cui fa un ottimo lavoro di interdizione. Nella ripresa però cala vistosamente.

Callejon 6.5: il migliore dei suoi. Sembra si stia adattando in fretta al nuovo ruolo che l’allenatore pare aver disegnato per lui. Nonostante sia più lontano dalla porta è il giocatore che va più vicino al gol, solo un salvataggio sulla linea gli nega la gioia. (Dal 75′ Ounas 5.5 entra per spaccare la partita ma finisce per sbagliare troppi dribbling).

Insigne 6: un primo tempo perfetto. Svaria su tutto il fronte d’attacco con ottimi movimenti. Colpisce una traversa che ancora trema. Nella ripresa meno presente nel gioco offensivo del Napoli.

Milik 6.5: grinta e cattiveria. Finalmente sembra voler spaccare il mondo dopo essere rimasto a guardare gli altri negli ultimi due anni. Si muove bene e torna spesso e volentieri sulla tre quarti azzurra. Aiuta i compagni ma palla al piede risulta essere ancora troppo lento e prevedibile.

All. Carlo Ancelotti 6: prepara abbastanza bene il match confermando il 4 4 2 visto già contro la Fiorentina ma con l’inserimento di Ruiz in mezzo al campo. Sbaglia forse nel sostituire un ottimo Callejon. Non riesce, anche per colpa della sfortuna, a portare i suoi ad una vittoria che sarebbe stata fondamentale.

Marco Boscia

Marco Boscia
Informazioni su Marco Boscia 85 Articoli
Collaboratore

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*