L’Italia vince ed è ad un passo da Euro2020

L’Italia di Roberto Mancini vince la seconda gara a distanza di tre giorni contro la Finlandia e si assicura la possibilità di chiudere il discorso qualificazione ad Euro 2020 già nelle prossime gare di ottobre contro Lichtenstein e Grecia.

A Tampere gli azzurri, sul campo della seconda del girone, si presentano con cinque cambi rispetto all’undici iniziale proposto dal Mancio in casa dell’Armenia, ma partono lenti a scapito di un ottimo avvio degli scandinavi. Col passare dei minuti, e nonostante l’infortunio di Emerson Palmieri sostituito da un buon Florenzi, la Nazionale ritrova però il bandolo della matassa, iniziando a macinare gioco ed a trovare ripetute occasioni da gol, non concretizzate per sfortuna, imprecisione e bravura del portiere avversario Hradecky.

La ripresa comincia prosegue sulla falsariga della seconda metà della frazione precedente, fin quando gli ospiti trovano la rete del vantaggio grazie a Ciro Immobile, preferito all’uomo partita di giovedì Belotti nella formazione partita titolare; la punta di Torre Annunziata è brava a impattare di testa un bel cross di Chiesa, ritrovando così la gioia personale in azzurro che gli mancava da due anni esatti (Italia-Israele 1 a 0, 5 settembre 2017).

La Finlandia però non si dà per vinta, anche perchè tra gli italiani la stanchezza inizia a farsi sentire, e, su rigore, trova il pareggio con Pukki. La partita sembra così avviarsi verso un salomonico pareggio, ma gli ingressi di Bernardeschi e del Gallo Belotti ravvivano la selezione italiana, che, anch’essa dagli undici metri, ottiene i tre punti con il 2 a 1 definitivo firmato da Jorginho.

 

Bruno Marchionibus

Bruno Marchionibus
Informazioni su Bruno Marchionibus 967 Articoli
Giornalista

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*