LO SPORT È VITA

“Quella sera è morto il calcio”. Aurelio De Laurentiis ha voluto salutare a suo modo Ciro Esposito nel suo quartiere che è stato un modello per tutta l’Italia. “Questo Paese – ha proseguito – è diviso in campanilismi. Ma siamo tutti italiani, tutti figli della stessa terra.” Ma anche Cesare Prandelli, prima della sfida con l’Uruguay aveva detto: “Loro hanno un senso patriottico che noi non abbiamo”. E allora il problema riguarda 60 milioni di persone che si sentono costrette a vivere sotto lo stesso tetto: prima o poi la tragedia scoppia perchè l’odio cresce lentamente e poi colpisce. Su queste colonne di Contropiede Azzurro, più volte abbiamo parlato di faida che supera ogni forma di logica o di razionalità. Fuori dagli stadi, c’è una violenza evidente e appagante: se un gruppo di malati mentali da fuoco ad un barbone… Se un gruppo di giovanissimi malati mentali induce al suicidio un compagno…. Quanti ‘se’ costruiti da menti vuote senza valori che supplicherebbero pietà se fossero loro le vittime. La forza del gruppo per colpire senza rischi: vigliacchi. Ora c’è sull’Italia una grossa nuvola nera e occorre un colpo di reni per rialzarsi. Entriamo negli stadi e lasciamo che i violenti trovino terra bruciata attorno a loro. Un appello lo lanciamo oggi e domani e ogni volta che si entra in uno stadio: tifoso di Verona, di Bologna, di Torino, di Milano, tifoso di ogni squadra, impara l’ironia, che è intelligenza, e soffri o gioisci per la tua squadra. Accogli il tifoso che viene nella tua città e stringi la sua mano. I giocatori del Borussia vennero a Napoli e la vissero con i napoletani. I cori no, sono stupidi. I cori sono una pallottola che prima o poi colpisce. Proviamo a diventare italiani come trent’anni fa. Allo stadio ci si insultava e qualche scazzottata ci scappava anche. Inventammo i necrologi, sperando di usarli e ancor prima si preparava la bara dedicata alla Roma. Ecco, entriamo negli stadi per spingere alla vittoria la nostra squadra e, se non va bene, stringiamo la mano a chi ha vinto.

Diana Miraglia

 

 

 

Diana Miraglia
Informazioni su Diana Miraglia 2085 Articoli
Giornalista

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*