Lozano vicino, James non convocato da Zidane, ma quale sarà la punta di diamante?

Esordio stagionale per la Roma di Fonseca che questa sera sfiderà all’Olimpico il Real Madrid di Zidane per contendersi la Mabel Green Cup. A guidare l’attacco giallorosso sarà Edin Dzeko ancora in dubbio tra la Roma e l’Inter di Conte. Per i blancos, invece, non risulta convocato James Rodriguez che, potrebbe lasciare la capitale spagnola per aggregarsi al Napoli, e mancherà anche Mariano Diaz che interessa proprio la dirigenza giallorossa, mentre Gareth Bale guiderà l’attacco del Real.

Ancora indizi che dovranno diventare fatti nella settimana prossima, ormai a ridosso dell’inizio dell’inizio del campionato di serie A che in Inghilterra come in Francia ha già preso il via e in Spagna come in Germania inizierà venerdì 16.

Salutare è stata la sconfitta del Napoli contro il Barcellona che Ancelotti saprà sfruttare per meglio registrare il gioco verticale che non può avvalersi di un falso nueve, adatto al tiki taka che fu. Salutare la sconfitta per De Laurentiis-Chiavelli per chiudere il mercato offrendo al tecnico una rosa completa e competitiva. E’ l’anno buono per presentare una squadra all’altezza delle tre competizioni che contano: poco importa se il Napoli visto contro il Barca, abbia staccato la spina per venti minuti. Poco importa provare (moviola alla mano) che i primi due gol sono stati segnati in fuorigioco destabilizzando gli azzurri. Forse è proprio questo l’aspetto che va migliorato: mai arrendersi. Reagire. Tuttavia è bene tener conto che le amichevoli devono essere test per affrontare partite da tre punti. Gli azzurri torneranno oggi molto stanchi e diversamente dal Barcellona che andrà in campo venerdì, hanno il tempo di “scaricare” le tossine di un lavoro di carichi per affrontare la prima “tosta” trasferta a Firenze.
Mancano i due nomi attesi da mesi: Hirving Lozano dato per certo da tutti i quotidiani anche messicani che potrebbe firmare a giorni; e James Rodriguez, sempre escluso in questo precampionato bollente, che potrebbe assicurare l’arma in più ad Ancelotti.
Ma quale sarà la punta azzurra? Quale programma per Milik? Un Icardi che sogna solo in bianconero, con un anno in più di Milik ? Un Icardi che chiederebbe 7/8 milioni di contratto? Sarebbe la soluzione? E se a seguire Koulibaly e Insigne chiedessero un adeguamento?

Diana Miraglia

Diana Miraglia
Informazioni su Diana Miraglia 2087 Articoli
Giornalista

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*