Manolas maglia 44, saluti tutti, Ciao Roma

E’ uno che non molla mai. Konstantinos Manolas non fece rimpiangere Benatìa quando arrivò alla Roma ed ora il Napoli è pronto ad accoglierlo avendo già voltato pagina dopo l’addio di Albiol. Dopo 5 anni trascorsi nella capitale, è cambiato qualcosa nel suo concetto di futuro, quando la Roma fu sonoramente sconfitta dal Napoli (1-4) : per la prima volta disse: “ Il mio futuro? Non lo so, lo sa solo Dio”.  In quella gara tutti meritarono l’insufficienza e anche Manolas che tuttavia con due salvataggi importanti impedì un risultato più mortificante. Si capiva però che nonostante il rinnovo di contratto fino al 2022, Manolas fosse pronto per un club da Champions ancor più dopo essere entrato a far parte della squadra di Raiola.

Da aprile molti club hanno tentato di intavolare una trattativa e appena 20 giorni fa il Manchester City tentava di battere l’ Arsenal per la firma di Manolas mentre cercava un sostituto per l’uscente Vincent Kompany. Il Napoli, ancora ignaro della volontà di Albiol, guardava quasi disinteressandosi: poi Albiol punta i piedi, chiede qualche giorno di riflessione e decide: il Napoli è veloce ad inserirsi e, soprattutto, a ricevere il gradimento del giocatore che è risultato determinante anche nelle ultime ore quando Raiola aveva puntato i piedi per spiccioli e il Napoli avrebbe potuto sbattergli la porta in faccia.

Oggi il Napoli è una piazza gradita; arrivare al Napoli è un onore; un salto di qualità; un club al 15° posto Ranking; un club da dieci anni in Europa e il tutto alla corte di Re Carlo Ancelotti. Questo si chiama progetto Napoli voluto da un Presidente che ha costruito un’azienda, un’impresa duratura, “tipo Fiat” anni Agnelli, quello vero. Impresa solida, affidabile, “pulita”: oggi non si registrano più i “no” ad un possibile trasferimento e il Napoli compete con big della Premier, della Liga spagnola o della Bundesliga

Così Kostas Manolas, definito ‘pezzo pregiato’ del mercato estivo, arriva a Napoli e sottoscrive un quinquennale da 4 milioni netti che con i bonus raggiungeranno i 4,5. Conserverà la maglia 44 e raggiungerà la ‘sua’ squadra a metà mese atteso da Ancelotti che in un post scrive:” Grande vittoria. Ora testa alla Juve”. E il saluto è venuto anche da Beppe Bruscolotti che ha scritto: “ Conosce bene il campionato italiano e non avrà problemi d’inserimento. L’intesa con Koulibaly la troverà in breve tempo, sono due difensori fortissimi. Manolas è un buon colpitore di testa. È utile sulle palle inattive, nelle due fasi”.

Si è conclusa una fase importante e Konstantinos saluta i tifosi giallorossi e la Società Roma dopo la firma con il Napoli :” Voglio ringraziare tutti per questi cinque anni meravigliosi, ciao Roma”

Diana Miraglia

Diana Miraglia
Informazioni su Diana Miraglia 1999 Articoli
Giornalista

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*