Menù azzurro per Napoli Inter

Il Napoli tornerà in campo venerdì sera, al San Paolo, contro l’Inter. Un’ottima occasiona per preparare, a cena, un gustosissimo primo piatto tipico della cucina lombarda: i PIZZOCCHERI DI TEGLIO.

E’ uno dei piatti principe della cucina lombarda, talmente amato e rispettato, che da alcuni anni è tutelato e valorizzato dall’Accademia del Pizzocchero di Teglio che ne ha codificato la ricetta e promosso l’immagine in Italia e nel mondo. I pizzoccheri hanno una storia molto antica, addirittura la prima citazione letteraria risale al 1548 nell’opera di Ortensio Landi Catalo dell’inventario delle cose che si mangiano, et delle bevande c’heggedì s’usano.Questa è una ricetta tipica della cucina povera, creata con pochi ingredienti che, sapientemente combinati, danno un risultato gustoso e molto apprezzato anche dai palati più fini.

Ingredienti per 4 persone:
400 gr. di farina di grano saraceno
100 gr. di farina bianca
200 gr. di verze
250 gr. di patate
200 gr. di burro
250 gr. di formaggio Valtellina Casera dop
150 gr. di grana
1 spicchio di aglio
sale
pepe

Preparazione:
Mescolare le due farine, impastarle con acqua e lavorare per circa 5 minuti. Con il mattarello tirare la sfoglia fino ad uno spessore di 2-3 millimetri dalla quale ricavare delle fasce di 7-8 centimetri. Sovrapporre le fasce e tagliarle nel senso della larghezza, ottenendo delle tagliatelle larghe circa 5 millimetri. Tagliare le verze a listarelle e le patate a tocchetti e cuocerle in acqua salata per 5 minuti e poi unire i pizzoccheri.
Portare a cottura e raccogliere il tutto con la schiumarola e versarne una parte in una teglia ben calda, cospargere con la grana grattugiata e il Casera a scaglie e proseguire alternando pizzoccheri e formaggi, fino ad esaurimento degli ingredienti. Irrorare con il burro fatto colorire per bene con l’aglio e versarlo sui pizzoccheri. Servire subito con una spruzzata di pepe.

Maria Rosaria Pugliese

Maria Rosaria Pugliese
Informazioni su Maria Rosaria Pugliese 158 Articoli
Collaboratrice

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*