Milan-Napoli affidata a Banti

 

Luca Banti sarà l’arbitro di Milan-Napoli, valida per la 32° giornata di serie A, in programma alle 15 allo stadio San Siro; Banti sarà assistito dai signori Vuoto e Meli, IV uomo Tagliavento; al VAR Doveri, all’AVAR Dobosz.
Banti, classe 1974 e originario di Livorno, è alla quattordicesima stagione tra CAN A e CAN B, ed è arbitro internazionale dal 2009; l’esordio in serie A risale al 2005, in un Juventus-Cagliari terminato 4-2 per i bianconeri.
Il fischietto toscano, che vanta tuttora 206 presenze in A e 65 presenze in serie B, ha incrociato il Napoli tra campionato e coppa 31 volte, con un bilancio di 17 vittorie, 8 pareggi e sei sconfitte.
L’ultima volta che il Napoli e Banti si sono incrociati risale al 10 febbraio, nella stupenda vittoria casalinga in rimonta contro la Lazio (4-1); in questa stagione ha inoltre diretto il 21 ottobre scorso Napoli-Inter, terminata a reti bianche, in cui la direzione dell’arbitro di Livorno è stata più che buona. Secondo il giudizio dell’ex arbitro FIFA Antonio Iannone, Banti alterna buone prestazioni ad altre discutibili, è discontinuo e non ha pienamente maturato un’esperienza internazionale.
Molti gli errori di Banti su cui il Napoli ha da recriminare: la scorsa stagione contro la Roma all’Olimpico (1-2 doppietta di Mertens), diversi furono gli episodi contestati dai partenopei che portarono anche all’espulsione di Sarri ma non di De Rossi, già ammonito, che al 70° fece uno sgambetto a Reina non sanzionato da Banti. Anche nel recente passato gli azzurri ricordano diversi episodi dubbi: nel febbraio 2016, proprio in un Napoli-Milan (1-1), il signor Banti non fermò un’azione fallosa su Allan consentendo a Honda di crossare per Bonaventura e pareggiare. Ancora in un Empoli-Napoli (2-2) del settembre 2015, ritenne involontario un tocco di mano di Saponara che appoggiò per Pucciarelli a segno per il 2-1. Così anche in un Napoli-Fiorentina che si concluse con la meritatissima vittoria del Napoli per 2-1, durante la quale il Napoli lamentò la mancata concessione del rigore all’ultimo minuto per un fallaccio di Tatarusanu sul Pipita.
Banti è stato però al centro delle polemiche a seguito della contestatissima gara Cagliari-Juventus del 6 gennaio, diretta da Calvarese e con il livornese al VAR. Molti gli episodi oggetto di discussione nel post-partita, tra questi un gol di Bernardeschi in sospetto fuorigioco e, pochi minuti dopo, un tocco di mano solare in area non visto né da Calvarese (a pochi passi) né da Banti. Eppure per Lorenzo Fontani, giornalista Sky Sport, intervenuto a Radio Punto Zero, la colpa è proprio del VAR:“Mano di Bernardeschi a Cagliari? Non esiste un solo arbitro sano di mente che, a fronte di un suggerimento dalla cabina VAR di riguardare l’episodio, risponda “no”: sarebbe masochismo allo stato puro. In quell’episodio, dovremmo domandarci se Banti sia stato così convincente nei confronti di Calvarese: a me risulta che non sia stato così.”  Con la speranza quindi che Milan- Lazio, sfida fra Gattuso e Sarri, sia una partita nel segno della trasparenza e della “sensibilità”.

Massimiliano Pucino

Massimiliano Pucino
Informazioni su Massimiliano Pucino 220 Articoli
Collaboratore

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*