MUNDIANAPOLI: LO SPORT E L’EDUCAZIONE

Fabio Cannavaro incontra i ragazzi che hanno preso parte all'iniziativa "Mundianapoli"

Si è conclusa con un grande successo l’iniziativa che si propone di diffondere i valori dell’aggregazione, dell’integrazione e dell’azione attraverso lo sport

Il sindaco di Napoli Luigi De Magistris e Antonella Leardi, mamma di Ciro Esposito, danno il calcio di inizio alla partita
Il sindaco di Napoli Luigi De Magistris e Antonella Leardi, mamma di Ciro Esposito, danno il calcio di inizio alla partita

Un nugolo di ragazzi ed un pallone e la festa può iniziare. Ma non basta, l’iniziativa Mundianapoli 2015 ha avuto ed avrà scopi che vanno al di là dell’incontro tra calciatori in erba, e sono gli slogan che hanno accompagnato la diffusione dell’iniziativa: aggregazione, integrazione ed azione.
Parte proprio dalla periferia della nostra città un invito a considerare lo sport come il mezzo per andare oltre il semplice significato agonistico e, d’altronde, la nostra città è multietnica da sempre e quindi uno scenario più adatto non ci poteva essere.
Mundianapoli 2015 si è concluso ieri ma già si parla di come potrà essere il prossimo anno. Agli organizzatori va il merito di avere pensato a questa manifestazione e poi di averla organizzata e bene.
La Fondazione Cannavaro-Ferrara, la Scuola Calcio Arci di Scampia con il determinante contributo del Comune di Napoli e della Figc hanno organizzato la manifestazione con al centro il torneo che si è svolto dal 1 al 13 giugno ed ha coinvolto 150 ragazzi napoletani tra gli 11 e i 12 anni.
Otto scuole calcio, due per ognuna delle municipalità partecipanti: VI (Ponticelli, Barra, San Giovanni a Teduccio), VII (Miano, Secondigliano, San Pietro a Patierno), VIII (Piscinola, Marianella, Chiaiano e Scampia) IX (Soccavo, Pianura) hanno mandato in campo gli esordienti 1° anno, regolarmente tesserati FIGC, che si sono affrontati nei campetti messi a disposizione dalle Municipalità del territorio.
Ogni squadra è stata abbinata ad una Nazione vincitrice dei Mondiali.
In finale sono approdate le formazioni Arci Scampia (Germania) e Pasquale Foggia (Italia). La gara si è conclusa sul 3 a 3 e l’organizzazione ha assegnato la vittoria ex aequo alle due squadre. Al terzo posto si è classificato il Centro Ester (Francia) che ha superato nella finalina l’Oratorio Don Guanella (Inghilterra) per 3 a 1.

Da sinistra: Antonio Piccolo, Vincenzo Ferrara, Luigi De Magistris e Vincenzo Pastore
Da sinistra: Antonio Piccolo, Vincenzo Ferrara, Luigi De Magistris e Vincenzo Pastore

La manifestazione sportiva è stata però anche l’occasione per una vera festa dello sport. A sorpresa è intervenuto il capitano dei campioni del mondo del 2006 Fabio Cannavaro che è stato un testimonial in carne ed ossa del fatto che i principi dell’aggregazione, dell’integrazione e dell’azione sono possibili, come dimostrato dalla sua carriera che lo ha portato a girare il mondo e a farsi valere ovunque sia stato.
I giovani calciatori hanno potuto, durante la finale, giocare con il sindaco Luigi De Magistris improvvisatosi calciatore e prima della gara la signora Antonella Leardi, madre di Ciro Esposito, ha dato simbolicamente il calcio d’inizio in nome di “Ciro”, un ragazzo napoletano amante del calcio e della nostra città e che oggi viene ricordato sempre per impedire che cose così accadano ancora.
E’ stato presente alla manifestazione anche il presidente della Figc-Lnd Campania Vincenzo Pastore che ha dedicato una vita allo sport e, soprattutto, al calcio.
Inoltre sono intervenuti, e non poteva essere altrimenti visto l’impegno profuso per l’organizzazione della manifestazione, Antonio Piccolo, Presidente dell’Arci Scampia, Vincenzo Ferrara, Direttore Generale della Fondazione e Ciro Borriello, assessore allo sport del Comune di Napoli.
Vincenzo Ferrara ha consegnato una targa a Maria Mazza che è la madrina della Fondazione da dieci anni e un riconoscimento importante è andato infine all’Acquachiara, squadra di pallanuoto femminile neopromossa in A1 simbolo di una Napoli vincente, che parte proprio da Scampia.
La serata presentata da Diego Sanchez è stata impreziosita dagli sketch comici di Maria Bolignano.

Cannavaro con la squadra femminile dell'Acquachiara
Cannavaro con la squadra femminile dell’Acquachiara
Le squadre con il campione del mondo 2006 e Maria Mazza
Le squadre con il campione del mondo 2006 e Maria Mazza

 

Giovanni Gaudiano               

Giovanni Gaudiano
Informazioni su Giovanni Gaudiano 751 Articoli
Giornalista

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*