Napoli – Barcellona questa notte all’Hard Rock Stadium ricordando le tre amichevoli del passato

Questa notte, all’1,30 il Napoli di Carlo Ancelotti scenderà in campo all’Hard Rock Stadium di Miami nella prima delle due sfide contro il Barcellona e sabato sarà ancora di scena al Michigan Stadium di Ann Arbor alle ore 23, per completare il ciclo di amichevoli extra lusso sin qui disputate.
Il Napoli mai ha incontrato il Barcellona in gare ufficiali ma nella sua storia ci sono tre amichevoli che i tifosi più assidui ricorderanno. La prima si giocò il 25 maggio del 1978, alla vigilia della finale di Coppa Italia che, a Roma, il Napoli perse contro l’Inter. Si affrontarono il Barca di Cruiff e il Napoli di Savoldi guidato da Gianni Di Marzio con questa formazione: Favaro, La Palma, Ferrario, Restelli, Catellani, Stanzione, Vinazzani, Juliano, Savoldi, Pin, Chiarugi (Nuccio). La partità si concluse con un pareggio 1 – 1 con i gol di Esteban e Moreno Ferrario.

La seconda amichevole coincise con una sconfitta molto amara per l’11 di Mazzarri al Camp Nou il 22 agosto 2011, valevole per il Trofeo Gamber. Mazzarri schierò: De Sanctis (dal 36′ s.t. Rosati); Campagnaro (dal 36′ s.t. Grava), Cannavaro (dal 36′ s.t. Fernandez), Britos (dal 41′ p.t. Aronica); Maggio (dal 32′ s.t. Lucarelli), Inler (dal 14′ s.t. Donadel), Dzemaili (dal 18′ s.t. Gargano), Dossena (dal 32′ s.t. Ruiz); Hamsik (dal 22′ s.t. Santana), Lavezzi (dal 14′ s.t. Zuniga); Cavani (dal 22′ s.t. Mascara). Dopo i primi minuti Cavani con una rovesciata spettacolare insacca, ma Hamsik in fuorigioco rende vana la rete come pure l’illusione che s’infranse al 25° con il gol di Fabregas, cui seguirono quelle di Keita, Pedro e Messi in doppietta. Un 5-0 pesante da dimenticare con Britos infortunato.

L’ultima amichevole, cinque anni fa: 6 agosto del 2014 quando gli azzurri vinsero per 1-0 con gol di Blerim Dzemaili a 10 minuti dal termine e proprio nel momento di maggiore sofferenza degli azzurri che, guidati da Rafa Benitez, erano scesi in campo con questa formazione: 1 Rafael; 11 Maggio dal 1’ s.t. 16 Mesto), 33 Albiol (dal 39’ s.t. 96 Luperto), 26 Koulibaly, 5 Britos (dal 1’ s.t. 31 Ghoulam); 8 Jorginho (dal 15’ 88 Inler), 77 Gargano (dal 25’ s.t. 20 Dzemaili; 7 Callejon (dal 25’ s.t. 18 Zuniga), 17 Hamisk (dal 25’ s.t. 99 Vargas), 24 Insigne (dal 15’ s.t. 14 Mertens); 91 Zapata (dal 1’ s.t. 25 Michu).

Per l’amichevole di questa notte Carlo Ancelotti avrà in mente i tempi di recupero nelle gambe dei giocatori che in poco più di 48 ore dovrenno tornare in campo. Tutta la rosa dovrà quindi essere a disposizione del tecnico che, pur vincendo contro il Liverpool e il Marsiglia, ha tenuto in conto le possibili modifiche della tattica e degli uomini a disposizione in più ruoli secondo un elastico in fase di possesso o meno di palla.

Diana Miraglia

Diana Miraglia
Informazioni su Diana Miraglia 2060 Articoli
Giornalista

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*