Nel turno infrasettimanale si è svolta la 20° giornata del campionato di pallanuoto serie A1 maschile

 

Successo per la BPM Sport Management contro l’Ortigia per 15-7. I siciliani partono forte con un primo parziale di 2-4. Vincente la mossa di Baldineti che sostituisce tra i pali Lazovic inserendo Nicosia, dando una scossa alla squadra che ribalta subito il risultato portando a casa la vittoria.

Vince in casa il Savona contro il Posillipo per 9-4. I napoletani fermano la loro scalata pagando le assenze di Iodice e Foglio. Espulso Rossi del Posillipo per fallo brutale. Doppietta di Steardo per i liguri.

La Reale Mutua Torino 81 soccombe in casa contro la Cannottieri Napoli con risultato finale di 7-11 in favore dei napoletani. Salgono in cattedra Campopiano con una tripletta e Lapenna e Velotto con due doppiette.

Tutto facile per la Pro Recco che in casa supera agilmente la Seleco Catania per 19-5. Niente turnover per i liguri, che a tre giorni dal match di Champions League contro lo Szolnok decidono di schierare la formazione migliore. Da sottolineare la prestazione di Bodegas che con 4 reti diventa il top scorer per la squadra di Vujasinovic.

In casa la Florentia piega Trieste per 13-6. Con questa vittoria i toscani tornano a +5 sulla zona playout. 4 gol per Coppoli della Florentia che dimostra la sua ottima vena realizzativa.

Vince soffrendo il Brescia impegnato in trasferta contro il Bogliasco Bene. Risultato finale di 8-10 per i leoni. Nel finale sono Nora, Muslim e De Lungo a strappare i 3 punti ai liguri.

La Lazio supera in casa l’ Acquachiara 22-5 rialzando la testa dopo tre sconfitte consecutive. I padroni di casa non soffrono le assenze di Cannella e Spione e si portano subito sul 7-1 alla fine del primo quarto. Da segnalare il primo gol in serie A1 di Biancolilla, capitano della Lazio U17. Questa vittoria permette ai capitolini di riprendere quota scavalcando il Catania ed allontanandosi dalla zona playout.

Claudio Russo

CLAUDIO RUSSO
Informazioni su CLAUDIO RUSSO 142 Articoli
Collaboratore

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*