Nessuno vuol scappare da Napoli che intanto smentisce i parolai

Dopo una settimana di grandi turbolenze, molte gonfiate ad arte, sembra lentamente ritornare un clima di normalità. Napoli sotto assedio da molti giorni – come ha detto il Presidente di Confindustria Vincenzo Boccia – per “muri invisibili che partono da preconcetti”. Dalla città invivibile, alla vandalizzazione dell’auto di lady Zielinski, alla fuga di Genny Insigne, fino alla bufala di Al Thani pronto a rilevare il Napoli. Una serie di falsità che poco alla volta si ritorcono contro i parolai da strapazzo.

La prima smentita, quella dello sceicco Al Thani pronto a sborsare circa 600 milioni per acquistare il club azzurro, è stato un boomerang anche per il Daily Mail che bene farebbe ad approfondire temi ben più importanti che non la cafonaggine di De Laurentiis: i tanti problemi che da anni affliggono il PSG sono stati presi in considerazione anche dal New York Times a proposito di Fair Play Finanziario non rispettato con l’avallo dell’UEFA. Tema scottante purtroppo che non produce reddito come tentare di screditare un imprenditore premiato più volte per il rispetto del fair play finanziario.

La seconda smentita riguarda l’auto di Zielinski “vandalizzata”: si è trattato del furto dell’autoradio e del navigatore di un’auto qualunque: punto.

La terza smentita è venuta da un whatsApp inviato al giornalista Carlo Alvino dal papà di Genny Insigne e trasmesso a radio Kiss Kiss da Walter De Maggio: “Amico mio, hanno detto proprio una str…..; non è vero che Genny vuol scappare da Napoli. Noi siamo molto legati e lei viene a trovarci come noi andiamo da lei. Accompagna i bambini a scuola, va al supermercato: non è vero che ha paura. Per quanto riguarda Lorenzo, risponderà sul campo”.

Cattiva informazione – ha dichiarato il direttore de “il Mattino” Federico Monga –; Napoli ha i problemi di tutte le grandi città ma non si dovrebbero far passare messaggi fasulli”.

Intanto il danno orchestrato ad arte è stato enorme, ma Napoli proverà a rialzarsi come sempre ha fatto.
Massimiliano Pucino

Massimiliano Pucino
Informazioni su Massimiliano Pucino 220 Articoli
Collaboratore

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*