Non saranno due le romane in Champions. L’Inter ringrazia la Lazio e il fallo di De Vrij su Icardi

Il destino delle squadre della Capitale poteva essere lo stesso questa sera, considerando la qualificazione alla Champions già ottenuta dalla Roma e i due risultati su tre a disposizione della Lazio nello scontro diretto contro l’Inter, che doveva soltanto vincere per centrare il quarto posto.

Nell’ultima giornata di campionato il colpo di scena è arrivato proprio dall’Olimpico con la sconfitta dei biancocelesti (2-3 con reti di: Perisic aut., D’Ambrosio, Anderson, Icardi rig. e Vecino) contro i nerazzurri che sono riusciti a salvare una stagione, e probabilmente un bilancio, probabilmente non meritando questo successo.

E’ crudele, inoltre, che il fato abbia costretto De Vrij, prossimo sposo nerazzurro, a stendere Icardi in area di rigore, comportando il penalty del pareggio. L’errore è stato sicuramente di tutto il reparto, ma l’attenzione ora non potrà non andare sul difensore olandese che ha lasciato il campo in lacrime al fischio finale.

Roma e Sassuolo non avevano da giocarsi praticamente nulla nell’altro posticipo. Lo 0 a 1 a favore dei giallorossi (Pegolo aut.) ha consolidato il terzo posto della squadra di Di Francesco, vessillo del calcio italiano nelle competizioni europee.

Il campionato è finito, a breve i mondiali occuperanno la scena e l’Italia non ci sarà. La competitività di quest’anno deve rappresentare il punto di partenza per una riforma mirata alla resurrezione del calcio italiano, che in queste ultime stagioni ha toccato veramente il fondo in campo internazionale.

Lorenzo Gaudiano

 

Lorenzo Gaudiano
Informazioni su Lorenzo Gaudiano 802 Articoli
Giornalista

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*