Nove gare alla fine e cinque per rileggere in treno il libro di Maurizio De Giovanni, “La presa di Torino”

 

Marek Hamsik tornerà oggi stesso a casa dopo essere stato operato di tonsillectomia a Villa Ruesch dal professor D’Angelo. Successivamente lo staff del dottor De Nicola valuterà il problema muscolare che ha costretto il capitano a chiedere il cambio durante la gara con il Genoa dopo appena 18 minuti. Intanto Maurizio Sarri avrà a disposizione tutto il gruppo soltanto mercoledì 28 marzo ad appena 3 giorni dalla trasferta a Sassuolo che il Napoli giocherà alle 15, prima della gara tra la Juventus e il Milan in programma alle 20,45.

Soltanto tre giorni a disposizione anche per mister Allegri che ritroverà i 14 giocatori bianconeri in giro per il mondo che rientreranno nelle stesse ore per affrontare il Milan di Gattuso che pure ha dovuto fare a meno di 11 giocatori per le amichevoli delle Nazionali.

Tutti stanchi o caricati per la convocazione in nazionale? Certamente sabato 31 marzo inizierà il rush finale per lo scudetto, per i posti Champions e per la salvezza.

Risulteranno importantissimi i cartellini gialli per i diffidati e per chi entrerà in diffida e saranno determinanti gli infortuni che limiteranno le scelte dei tecnici.

Nel duello spalla a spalla per la conquista del primo posto, la Juventus ha in lista soltanto 2 diffidati, Higuain e Bernardeschi che risulta ancora infortunato pur se vicino al rientro.
Il Napoli, invece ha in lista 5 diffidati: Albiol, Jorginho, Koulibaly e Mertens. In più il capitano che potrebbe rinunciare alla trasferta a Sassuolo pur di trovare lo smalto nel rush finale del campionato.

La Juventus tuttavia avrà, dopo la gara interna con il Milan, una trasferta , che si annuncia facile facile (come la Spal? ) a Benevento dopo aver affrontato il Real Madrid il 3 aprile,  e,  l’11 aprile sarà di scena al Santiago Bernabeu nella sfida che potrebbe proiettarlo verso le semifinali o ricordarle la finale di Cardiff. Il Real Madrid, a proposito, si è lamentato di avere 25 ore di riposo in meno rispetto agli avversari che giocheranno sabato, mentre il Real sarà impegnato con l’Atletico domenica alle 16,15.
E, proseguendo in un percorso tanto immaginario quanto reale, si giunge al 22 aprile che potrebbe essere la sfida verità tra la Juventus a giocare nel bunker dell’Allianz contro il Napoli. Ma se la Juve dovesse superare i quarti di finale si troverebbe proiettata verso le semifinali di Champions che si giocheranno tra il 24 e il 25 aprile, ovvero tre, quattro giorni dopo lo scontro con il Napoli.

 

Diana Miraglia

Diana Miraglia
Informazioni su Diana Miraglia 2118 Articoli
Giornalista

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*