Opinioni in libertà prima di Juventus-Napoli

60Le opinioni del lunedì mattina in attesa della gara di sabato sono interessanti e toccano una serie di argomenti che vale la pena approfondire.
Si parte da Gianni Mura che su “la Repubblica” avanza l’ipotesi di una certa stanchezza che avrebbero palesato sia Juventus che Napoli nelle vittorie stentate contro Frosinone e Carpi.

E’ probabile che sia così, ed è certo che le lunghe serie positive sono frutto di continua applicazione e concentrazione e possono portare ad una stanchezza più mentale che fisica che poi si fa sentire. C’è anche da dire che le lunghe serie positive sono fatte per essere interrotte, vedremo se sarà così.

USB_7525ok-702x336In casa Napoli non si è apprezzata un’evidente stanchezza. Non sta scritto da nessuna parte che gli azzurri debbano vincere sempre di goleada. E se Reina è apparso inoperoso, mentre dall’altra parte un arbitro, come sempre nel suo specifico caso, sotto la sufficienza non ha concesso un rigore evidente nel primo tempo ed ha annullato una rete a Callejon, perfettamente regolare, i conti tornano.

2_mimmo_malfitano1Sempre su “la Repubblica” Antonio Corbo, anche se un po’ confusamente, ha invece evidenziato il grande lavoro di Sarri che era giunto a Napoli per ricostruire dopo la infausta chiusura di Benitez. Lo stesso Sarri a cui la “Gazzetta dello Sport” attribuisce in pagella, autore Mimmo Malfitano, un sei striminzito e poco generoso.

Si può pensare che, se il tecnico partenopeo avesse optato per un turn over ampio e la squadra avesse palesto le stesse difficoltà, il voto non avrebbe comunque raggiunto la sufficienza. Potenza della coerenza!

Si arriva quindi al “Corriere della Sera” dove Mario Sconcerti, come sta facendo da quando il Napoli era dietro alla sua Fiorentina, sceglie il Napoli come sua favorita, ma appare chiaro che lo faccia con un profondo spirito da rapace (gufo) notturno.

Il calcio italiano è pieno di controsensi e di incoerenza. A tutti dà fastidio, a parole, una Juventus egemone, ammazza campionato, ma se gli avversari accreditati sono il Napoli, la Roma o la Lazio allora si spera, underground, che cadano nel peggiore dei modi.

spotlightsconcertiokQuattordici vittorie, come titola Sconcerti, forse non hanno risolto nulla per i bianconeri ma li hanno riportati sotto. Se la Juventus avesse avuto un rendimento meno stratosferico il Napoli che non ha prodotto, sino ad ora, un filotto così importante si sarebbe trovato molto più avanti. In sostanza nel nostro paese è il cambiamento che non piace e poi i giornali del nord sono i più importanti. Manca in senso generale la capacità di essere veramente sportivi; d’altra parte se solo tre squadre si sono divise oltre il 60% dei campionati, giocati ad oggi, tutto appare abbastanza chiaro.

Lasciate che si giochi la partita di Torino senza condizionamenti né pesi di nessun genere e con un arbitro all’altezza e dopo si potranno analizzare gli scenari che si presenteranno.

Giovanni Gaudiano

Giovanni Gaudiano
Informazioni su Giovanni Gaudiano 751 Articoli
Giornalista

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*