Ore decisive per il calciomercato del Napoli, Verdi o Deulofeu

E’ giunto in queste ore a Milano l’agente di Gerard Deulofeu per incontrare entro la serata Cristiano Giuntoli. Il Napoli è la società più attiva ed anche più forte in questa sessione di calciomercato e da tempo ha individuato i giocatori che possono realmente rinforzare la rosa. Verdi, Deulofeu e in seconda battuta Politano sono gli obiettivi su cui ha puntato Cristiano Giuntoli.
simone-verdiSimone Verdi riflette in quel di Dubai: un sor tentenna che rischia di farsi del male. E’ un giocatore che ben conosce Sarri e sa bene che il tecnico toscano lo stima e lo considera un elemento importante. Sembrano pretesti quelli addotti sin qui dal giocatore del Bologna che teme di scivolare in panchina. Sarri ritiene prezioso il dono di poter calciare di destro e di sinistro, sì che Verdi potrebbe essere il sostituto di Callejon come di Insigne o dello stesso Mertens. Sarebbe all’altezza? E’ la domanda che ha posto a se stesso, segno di un dubbio che soltanto il campo e mister Sarri potranno (potrebbero) dissolvere ma che a 25 anni può essere limitativo. Comunque il Napoli non è rimasto fermo ad attendere: ecco che Gerard Deulofeu, sogno di Spalletti, potrebbe soffiargli il sogno di entrare in un grande club.
deulofeuGerard Deulofeu è un esterno destro spagnolo, classe ‘94 con un’esperienza superiore a quella di Verdi  dopo aver giocato nell’Everton, nel Siviglia, nel Milan e nel Barcellona che avrebbe gradito tornare a Milano, stavolta sponda Inter. Spalletti l’avrebbe accolto a braccia aperte se il Club nerazzurro non fosse limitato nella possibilità di spendere. Il Barcellona, dopo aver accolto Coutinho che attendeva dall’estate, chiede 20 milioni che il Napoli sarebbe pronto a sborsare magari con la soluzione 18+2 di bonus, mentre l’Inter potrebbe trattare soltanto offrendo la possibilità di un prestito con opzione di riscatto. Ma il Napoli resta molto gradito allo spagnolo rispetto anche alle mire del Siviglia, così che Giuntoli può comodamente mettere allo specchio la volontà di Verdi e di Deulofeu che hanno a disposizione un’occasione unica per esporsi in una vetrina europea.
Accontentato Roberto Inglese (ma anche i tifosi partenopei) che può restare a Verona, Verdì o Deulofeu avrebbero la possibilità di tagliarsi uno spazio importante in attacco, com’è stato per Zielinski a centrocampo, né possono temere a breve il pieno recupero di Milik.
Certamente, lunedì prossimo, dopo il controllo previsto a Villa Stuart, Sarri saprà se a febbraio potrà iniziare a contare su Arek Milik almeno partendo dalla panchina: ciò significherebbe avere a disposizione un attacco che può ruotare e soprattutto che può iniziare a contare su una punta centrale, in attesa, a marzo del rientro di Ghoulam.
Diana Miraglia

Diana Miraglia
Informazioni su Diana Miraglia 1585 Articoli
Giornalista

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*