Osservazioni (semiserie) su Chievo-Napoli

– Ancelotti che schiera tutti gli attaccanti è un po’ come i meteorologi che in questi giorni segnano “Sole, nuvola e fulmine”. Il concetto è: invece di scegliere metto tutte le possibili opzioni insieme, che così quella giusta sicuro la ingarro

– Whatsapp, Facebook ed Instagram tornati attivi nel giro di due ore. Volessimo vedere, per giovedì, se Zuckerberg riesce a riparare in quattro giorni pure i piedi di Hysaj e Mario Rui ?…

– Credo che il detto “Aprile dolce dormire” sia stato coniato in riferimento ai ritmi delle nostre partite nell’ultimo mese…

– Fabian gioca a una velocità che non si capisce se due settimane fa gli è salita la febbre o gli è scesa la uallera…

– Comunque a parte gli scherzi vi assicuro che Ruiz è più che giustificato. Io l’influenza suina l’ho avuta dieci anni fa e adesso mi sto dfinitivamente riprendendo…

– Aprile, Koulibaly di testa, 1 a 0. Sono felice per il gol, ma tutto questo insieme riporta la mente a Juve-Napoli dell’anno scorso, e la nostalgia che mi prende è quella di quando ti capita sotto mano una foto con la tua ex che non hai mai dimenticato…

– Nell’intervallo parentesi su Liverpool-Chelsea: non è un altro campionato, è un altro sport…

– Comunque dal ritmo della partita, secondo me, sia i nostri che i loro hanno fatto indigestione di casatiello con una settimana d’anticipo…

– Capitolo look: loro hanno Barba, noi la zella di Chiriches…

– Il sinistro di Milik più preciso della pioggia a Pasquetta…

– Più che la Domenica delle Palme, oggi è la domenica di Kalidou…

– La gioia di quando Koulibaly fa doppietta e non ce l’hai nemmeno contro a fantacalcio…

– Date a Cesar quel che è di Cesar…

 

Bruno Marchionibus

 

 

Bruno Marchionibus
Informazioni su Bruno Marchionibus 888 Articoli
Giornalista

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*