Osservazioni (semiserie) su Napoli-Atalanta

– “Certi amori non finiscono, fanno dei giri immensi e poi dalla Cina ritornano”. Sei sempre (metaforicamente) bello capità…

– Di Lorenzo e Luperto, prima della partita, fanno ogni scongiuro possibile, visto che “specie che quest’anno c’è una grande moria dei terzini, come voi ben sapete”…

– Precarietà: “Si sta come d’autunno dei giocatori del Napoli le ginocchia”…

– Questa cosa che per cercare di fare un gol dobbiamo creare almeno trenta occasioni ci fa sembrare tanto come quelli che per provare a rimediare un mezzo appuntamento ci devono provare con almeno una trentina di ragazze in contemporanea…

– La zuccata di Maksimovic, che il giorno prima di Halloween fa molto atmosfera…

– ….. (un rigo di silenzio per me stesso, che mi sto vergognando per il punto precedente sulla zuccata)…

– A questo punto, comunque, scalerei Maksimovic in attacco, Hamsik in campo e Lozano in Messico…

– “La difesa del Napoli quest’anno sarà insuperabile”. Non si sentiva una previsione così dai tempi de “Il Titanic ? Inaffondabile”…

– A chi osa parlare contro Meret, vorrei ricordare che errare humanum est, ma soprattutto che nonostante il gol subito avremo anche una Dea di avversaria, ma abbiamo pur sempre nu pataterno ‘e purtiere

– Dio disse luce, e Mertens trasette ain’t ‘o campo

– Ammirevole Zielinski che per onorare la presenza di Marek in tribuna ha lasciato a casa la uallera

– “Avanti agli occhi di Marek segna Arek”(cit.Adani). Solo adesso possiamo comprendere il tormento interiore di Lele ai due legni precedenti colpiti dal polacco per il timore di non ptoer sfoggiare l’astuto gioco di parole preparato da settimane…

– Per Giacomelli su Llorente non c’è rigore, e si passa da “mettete in mezzo un cross” a “mettete in mezzo le mamme” con una rapidità disarmante…

– La tesi della difesa è che Kjaer non fa fallo su Llorente, ma sfoga semplicemente la sua frustrazione per il fatto che, a parità di biondezza, Nandone sta pieno di femmine e a lui nessuno se lo fila…

– La tesi dell’attacco, invece, è che le corna di Giacomelli arrivano fino al terzo anello del San Paolo…

– Mi pare evidente che voi che aizzate Insigne a protestare e farsi ammonire lo fate solo perchè, a differenza mia, non avete Lorenzo a fantacalcio e questa cosa non vi costerà un prezioso meno 0,5 nel tabellino finale…

– Comunque vorrei che l’errore dell’arbitro non faccia calare l’attenzione dal fatto che abbiamo subito un gol con i nostri difensori meno mobili e reattivi degli omini del biliardino…

 

Bruno Marchionibus

 

Bruno Marchionibus
Informazioni su Bruno Marchionibus 979 Articoli
Giornalista

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*