OSSERVAZIONI (SEMISERIE) SU NAPOLI-LAZIO

– Quindi non si va in Champions; praticamente abbiamo dovuto ascoltare per nove mesi Piccinini dire 987 volte a telecronaca che “Mediaset ha l’esclusiva per i prossimi tre anni” senza motivo…
– Sono più le occasioni sprecate da noi quest’anno che le visualizzazioni che farà su You Tube “Notte prima degli esami” la sera prima della maturità…
– Giochiamo con la maglia azzurra; ci mancherebbe, giocare la partita che vale una stagione con la maglia Jeans sarebbe stato come andare al proprio matrimonio in canottiera ed infradito…
– Eppure io avevo fatto tutto quello che potevo per fare segnare Callejon; in pratica lo avevo messo in panchina a fantacalcio…
– Subire un gol come il secondo, lasciando 60 metri di prateria libera a Candreva, è come se Zio Paperone consegnasse le chiavi del Deposito alla Banda Bassotti: <<Prego, venitemi a derubare>>…
– I nostri centrocampisti più che proporsi per ricevere palla dai difensori preferiscono giocare a nascondino, nascondendosi dietro i laziali. Trentuno salvi Inler…
– All’improvviso, quando meno te l’aspetti, per un quarto d’ora il Napoli mette le ali come nemmeno un consumatore abituale di Red Bull, e si trova in men che non si dica sul 2-2…
– Quel quarto d’ora del Napoli, visto il risultato finale, ci ha illuso come una ragazza che accetta il tuo invito ad uscire, ma poi ti liquida con << Ti vedo solo come un amico>>
– “Nino non aver paura di sbagliare un calcio di rigore, non è mica da questi particolari che si giudica un giocatore”…
– Detto questo, se alle elezioni si fosse presentato un partito chiamandosi “Non facciamo battere più i rigori ad Higuain” io l’avrei votato…
– Detto questo, se hai già sbagliato tre rigori in stagione forse nel momento più importante dell’anno dovresti farti da parte. E’ vero che “chi non risica non rosica”, ma è vero anche che “errare è umano, perseverare è diabolico”…
– Infortunarsi esultando è una cosa che non succede nemmeno agli anziani dopo aver vinto il torneo di bocce della parrocchia: a Marchetti il “Premio terza età”…
– Per descrivere il Napoli di questa stagione prenderei in prestito una canzone di Cocciante: “Bello senz’anima”…

Bruno Marchionibus

Bruno Marchionibus
Informazioni su Bruno Marchionibus 968 Articoli
Giornalista

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*