Partenza in salita e arrivo in discesa: sorteggiato il calendario degli azzurri

Partenza di campionato più complicata, per il nuovo Napoli di Ancelotti, sarebbe stata difficile da immaginare; gli azzurri, infatti, esordiranno nel torneo di Serie A 2018/19 all’Olimpico di Roma contro la Lazio di Simone Inzaghi che, soprattutto qualora non dovesse privarsi di Milinkovic-Savic, si presenta ai nastri di partenza del campionato come una delle pretendenti quantomeno a un posto Champions. Alla seconda giornata, poi, Hamsik e compagni inaugureranno anche per questa annata il prato del San Paolo affrontando il Milan, attualmente ancora alle prese con le tante incognite derivanti dal cambio di proprietà, e dunque di difficile collocazione tra le candidate al vertice della graduatoria o piuttosto ad una zona Europa League. Di seguito, tre sfide con compagini di livello medio-alto, Sampdoria, Fiorentina e Torino, alle quali seguiranno gli impegni casalinghi meno probanti con Parma e Sassuolo, in mezzo ai quali ci sarà la supersfida alla Juve, come sempre la più attesa dell’anno. Alla decima, dopo la trasferta di Udine, ecco un altro big match che solletica le fantasie della tifoseria, quello alla Roma, dopo il quale l’unica “grande” contro cui i partenopei dovranno ancora giocare sarà l’Inter (penultima di campionato).

E ‘chiaro che un sorteggio che ha inserito larga parte delle big del campionato nelle prime dieci giornate, riservi diverse possibili chiavi di lettura, con potenziali pro e contro per i ragazzi di Ancelotti. Lo svantaggio, acuito dal fatto che il Napoli, come ogni squadra dopo un cambio in panchina, avrà senza dubbio bisogno di una fase di rodaggio iniziale, è senza dubbio rappresentato dal fatto che gli azzurri non potranno permettersi false partenze, rischiando, in caso di avvio a rilento, di accumulare già un distacco non facilmente colmabile in seguito dalla vetta. Il possibile lato positivo, invece, è dato sicuramente dal fatto che la squadra partenopea, dopo la prima metà di girone con numerose sfide insidiose, avrà una seconda parte molto più agevole, il che potrebbe in primavera, in caso di rush finale per un obiettivo importante, costituire un indubbio vantaggio per gli azzurri.

Un inizio di torneo così ostico, inoltre, potrebbe fornire al presidente De Laurentiis l’input giusto per provare a portare all’ombra del Vesuvio un bomber (Cavani ?) che possa accendere l’entusiasmo della tifoseria e garantire alla squadra un sicuro apporto di reti, carisma ed esperienza per partire immediatamente al 100%.

Ecco il calendario completo del Napoli:

1 Giornata: Lazio-Napoli

2 Giornata: Napoli-Milan

3 Giornata: Sampdoria-Napoli

4 Giornata: Napoli-Fiorentina

5 Giornata: Torino-Napoli

6 Giornata: Napoli-Parma

7 Giornata: Juventus-Napoli

8 Giornata: Napoli-Sassuolo

9 Giornata: Udinese-Napoli

10 Giornata: Napoli-Roma

11 Giornata: Napoli-Empoli

12 Giornata: Genoa-Napoli

13 Giornata: Napoli-Chievo

14 Giornata: Atalanta-Napoli

15 Giornata: Napoli-Frosinone

16 Giornata: Cagliari-Napoli

17 Giornata: Napoli-S.P.A.L.

18 Giornata: Inter-Napoli

19 Giornata: Napoli-Bologna

Bruno Marchionibus
Informazioni su Bruno Marchionibus 751 Articoli
Giornalista

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*