Piovono titoli su Maurizio Sarri Maestro del Bel Calcio

 

sarribearzotE dopo la Panchina D’Oro, è arrivata anche il Premio Bearzot  “per il bel gioco espresso dalle sue squadre”.  Nella sede nazionale delle Associazioni Cristiane lavoratori italiani che promuove il premio con il patrocinio della Figc, Maurizio Sarri ha ricevuto l’ambito premio che sarà consegnato il prossimo 30 maggio nel Salone d’onore del Coni a Roma. Dopo Prandelli, Mazzarri, Ancelotti, Allegri e Ranieri, Maurizio Sarri entra nell’albo d’oro nello stesso anno in cui ha ricevuto la Panchina D’Oro. “Con Bearzot, – ha scritto la giuria – Sarri ha in comune anche la capacità di creare una coesione straordinaria nel gruppo di giocatori che guida. Un maestro capace di scrivere uno spartito originale e sempre riconoscibile da tutti quelli che amano la bellezza anche nel calcio”.

Un anno avaro di “tituli” ma che lo ha consacra Maestro di Bel Calcio riconosciuto nel mondo.
L’Equipe ha recentemente pubblicato il risultato di un sondaggio cui hanno partecipato 33 giornalisti per segnalare i 50 migliori tecnici in circolazione :  Maurizio Sarri si è classificato al 23esimo posto e l’Equipe fornisce anche la spiegazione per questa posizione tanto privilegiata: “Ha preso il meglio del calcio spagnolo e il meglio del calcio tedesco, divenendo uno degli allenatori più interessanti d’Europa. Un’Europa che, a dire il vero, conosce da poco tempo, anche se Maurizio Sarri ha 58 anni e una storia tutta da raccontare : ha abbandonato il suo principale lavoro di bancario per concentrarsi interamente sul calcio. Nel 2015 è passato sula panchina del Napoli e ha trasmesso ai calciatori partenopei le sue idee. Il suo credo calcistico non lascia nulla al caso : un’intuizione meravigliosa quella di schierare Dries Mertens centravanti per colmare il vuoto lasciato dall’infortunato Arkadiusz Milik”.

Diana Miraglia
Informazioni su Diana Miraglia 2087 Articoli
Giornalista

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*