PIÙ SICUREZZA CON ANDUJAR

Contro l’Inter Andujar ha dimostrato di essere un ottimo portiere. Forse meriterebbe di giocare con più continuità.

ANDUJAR_INTER
La gran bella parata di Andujar su tiro ravvicinato di Puskas.

Oggi tutti parlano di Sua Maestà Higuain che, con un colpo da autentico fuoriclasse, è riuscito a regalare al Napoli la semifinale di Coppa Italia. Ma poiché una squadra è composta da 11 elementi, è doveroso dare il giusto merito anche ai quei giocatori meno famosi che giorno dopo giorno si impegnano da matti affinché colleghi osannati come Higuain possano continuare ad essere dei number one. Uno di questi è senza dubbio il portierone azzurro Mariano Andùjar. In pochi hanno sottolineato quel suo intervento straordinario sul tiro ravvicinato del giovane Puscas, avvelenato dalla deviazione di un compagno, che avrebbe potuto portare in vantaggio l’Inter. O magari la personalità mostrata in alcune uscite, come quando ha anticipato un compagno e l’avversario fuori area, calciando lontanissimo la palla a volo. Un’uscita folle, avrà pensato qualcuno, sbagliando, perché è proprio così che deve essere un portiere, un po’ matto e un po’ spericolato. Doti che purtroppo non appartengono al buon Rafael i cui limiti sono apparsi evidenti nella prima parte del campionato. Se un errore si può imputare a Benitez in questa stagione è stato forse quello di non aver dato ad Andujar qualche occasione in più per mostrare, anche in campionato, il suo valore. Ieri sera tutti hanno potuto vedere come l’intera difesa sia apparsa più sicura sapendo di avere alle spalle un portiere esperto, che forse non sarà forte come Buffon, ma è pur sempre uno dei portieri dell’Argentina vicecampione del mondo. A questo punto la domanda da porsi è una: se nel girone di andata Andùjar avesse giocato da titolare, il Napoli avrebbe oggi qualche punticino in più? Qualcuno potrà obiettare che non c’è la controprova, ma il dubbio comunque resta. Ed è proprio in quel dubbio che si nasconde il rammarico di tanti tifosi.

Roberto Rey

Informazioni su Redazione 1552 Articoli
---

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*