Pjanic regala la vittoria alla Juve, pari pirotecnico tra Lazio e Atalanta

Ritorno al successo per il Napoli in questo sabato e ottima ripresa di campionato dopo la pausa delle nazionali.

La giornata di campionato è stata inaugurata da Lazio-Atalanta (3-3: Muriel; Muriel; Gomez ; Immobile rig.; Correa; Immobile rig.) che se le sono date di santa ragione, un tempo per parte. Peccato che Gasperini ai microfoni delle emittenti televisive nel post-partita abbia sostenuto con forza l’inesistenza del primo calcio di rigore assegnato da Rocchi ai biancocelesti, naturalmente netto. Il tecnico ha confermato ancora una volta che il suo cammino per una grande squadra è ancora lungo. Squadra che dura un tempo, che non è riuscita a cambiare pelle e che tra l’altro sta sciupando una grande occasione in Champions: tutti elementi su cui non bisogna esporsi troppo presto e aspettare un po’ prima di dare una sentenza definitiva.

Il sabato di campionato è stato chiuso dalla Juventus, vittoriosa sul Bologna (2-1: Ronaldo; Danilo; Pjanic). Nel finale rigore mancato ai felsinei per fallo di mano di De Ligt. Finora saono stati sanzionati infrazioni di mano di ogni genere, quella commessa dal difensore bianconero invece non lo era per Irrati. E’ assolutamente necessario un chiarimento, perché troppo silenzio in realtà fa sempre più rumore del previsto e alimenta il sospetto. Il calcio italiano è stanco di nutrire sospetti a turno, è ora che i membri della classe arbitrale comincino a pagare per i loro errori.

Come è capitato a Massa e Valeri dopo la prima giornata di questo campionato.

Lorenzo Gaudiano

 

Lorenzo Gaudiano
Informazioni su Lorenzo Gaudiano 987 Articoli
Giornalista

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*