Quali squadre giocheranno in Europa?

Il Milan di Brocchi non decolla e lascia aperta la porta al Sassuolo per la conquista con la sesta posizione di un posto in Europa League.

Di certo a Milanello non saranno contenti del pareggio a reti bianche con il Carpi, che però lotta da qualche mese strenuamente per conquistare la permanenza in serie A, ma trapela anche la speranza di poter battere la Juventus nella finale di Coppa Italia per accedere direttamente ai giorni di Europa League potendo programmare con i giusti tempi la nuova stagione.

Quando mancano quattro giornate alla fine del campionato sembrano, comunque, abbastanza delineate i nominativi delle squadre che rappresenteranno nella prossima stagione l’Italia in Europa.

Il nuovo tecnico del Milan Brocchi starà pensando alla finale di Coppa Italia
Il nuovo tecnico del Milan, Brocchi, starà pensando alla finale di Coppa Italia

Se l’Uefa non cambierà l’attuale regolamento che prevede il numero delle squadre ammesse agganciato al ranking-paese, purtroppo ancora una volta il nostro calcio avrà la possibilità di schierare solo tre squadre in Champions e tre in Europa League, l’ultima delle quali dovrà guadagnarsi in entrambe le competizioni l’accesso al girone attraverso il solito complicato playoff che sino ad oggi non ci è stato particolarmente favorevole.

La situazione attuale di fatto già qualifica le tre squadre che giocheranno in Champions. Alla Juventus, infatti, si affiancheranno Napoli e Roma, molto improbabile appare a questo punto un recupero dell’Inter che ha un ritardo dai capitolini di ben sette punti. Resta, quindi, solo da stabilire chi tra il Napoli e la Roma dovrà passare per le forche caudine del playoff. La gara prossima ventura di lunedì all’Olimpico potrebbe chiudere il discorso se il Napoli tornasse a casa imbattuto.

In Europa League, quindi, approderebbero l’Inter di Mancini e la Fiorentina di Sousa, mentre il Milan sarà impegnato a rintuzzare l’assalto del Sassuolo a meno che non voglia tentare vincendo la Coppa Italia, Juve permettendo, di conquistare l’accesso diretto al girone che spetta di diritto alla vincitrice della coppa nazionale.

Va detto, comunque, che il Sassuolo delle ultime settimane non è apparso in gran forma per cui i rossoneri, sia pur con un po’ di sofferenza, dovrebbero farcela. Il Milan spera, però, di conquistare la Coppa Italia per due motivi: primo conquistare il trofeo che non vince dal 2003 e poi evitare la trappola del playoff.

Giovanni Gaudiano

 

Giovanni Gaudiano
Informazioni su Giovanni Gaudiano 751 Articoli
Giornalista

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*