Qualificazioni Sudamerica: l’Argentina appesa ad un filo, se la giocano in cinque per tre posti

L'ex partenopeo Edu Vargas ha messo a segno la prima rete in Cile - Ecuador

Manca l’ultima gara nel girone sudamericano per la qualificazione al mondiale russo e la situazione si è complicata per l’Argentina o forse si potrebbe anche dire che si è riaperta per il Paraguay.

I risultati di stanotte sono stati molto diversi nel punteggio, ben tre pareggi senza reti, e nell’andamento delle gare rispetto a quanto è accaduto nei due anni precedenti.

Andando con ordine si parte dal pareggio a reti inviolate del Brasile in Bolivia. I verdeoro hanno sfiorato il vantaggio in diverse occasioni ma il portiere boliviano Lampe è apparso insuperabile. Poco male per la squadra mandata in campo da Tite (38 punti) che ha staccato il biglietto per la Russia da tempo.

L’Uruguay, invece, con il pareggio, sempre a reti bianche, ottenuto in Venezuela è attualmente secondo in classifica (28 punti) e potrà chiudere in casa con la Bolivia il precorso verso Russia 2018.

La classifica, a questo punto, presenta altre 5 squadre, racchiuse in due punti, che verosimilmente si giocheranno tutto nell’ultima partita per centrare uno dei tre posti che restano per qualificarsi, anche se la quinta piazza richiederà poi lo spareggio con una squadra proveniente dall’Oceania.

A quota 26 il Cile e la Colombia, a 25 Perù ed Argentina ed a 24 il Paraguay. A questa situazione si è arrivati per la non preventivata sconfitta della Colombia, battuta in casa da un arrembante Paraguay (1 a 2), per il contemporaneo pareggio casalingo (0 a 0) dell’Argentina con il Perù e per la sofferta vittoria di misura (2 a 1) del Cile con l’Ecuador.

In sintesi il Paraguay è rientrato in gioco anche se si dovrebbero verificare alcuni incastri, l’Argentina è appesa ad un filo, la Colombia, che non sa più vincere, ha rimesso in discussione una qualificazione che tre gare fa sembrava una formalità e che ora dovrà strappare in trasferta nello scontro diretto contro il sornione Perù.

Queste le partite dell’ultimo turno, che saranno giocate in contemporanea per non concedere a nessuno la possibilità di fare calcoli:

Brasile – Cile, Ecuador – Argentina, Paraguay – Venezuela, Perù – Colombia e Uruguay – Bolivia.

Giovanni Gaudiano

Giovanni Gaudiano
Informazioni su Giovanni Gaudiano 751 Articoli
Giornalista

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*