Querelle Stadio Collana: ulteriori aggiornamenti

 

Si è tenuta ieri, presso la sede CONI, la conferenza “Trasparenza e prospettive: quale futuro per lo stadio Collana”. Sono intervenuti, fra gli altri, il presidente del CONI Sergio Roncelli, l’avvocato delle associazioni Corrado Diaco, il presidente delle associazioni Sandro Cuomo, l’assessore allo sport Ciro Borriello, il vicepresidente della quinta municipalità Antonio Iozzi, il presidente della Cesport Giuseppe Esposito, il presidente della Fidal Napoli Corrado Grasso, il presidente della Fin Campania Paolo Trapanese, il presidente della Federazione Judo Napoli Claudio Nasti.
Nel corso del dibattito sono emerse le preoccupazioni delle associazioni sportive che restano ancora in attesa di conoscere il proprio destino. Il presidente della associazioni Sandro Cuomo ha ribadito le numerose perplessità amministrative indicate nei giorni scorsi sulla convenzione – e sull’atto aggiuntivo – tra la Regione Campania e Giano e, soprattutto, sui 7 milioni di euro di prestito annunciati con il credito sportivo che non sono stati di fatto ancora richiesti. Il presidente del CONI Roncelli ha dichiarato: “Il CONI è sempre a disposizione per cercare un accordo tra le parti che tenga conto degli interessi di tutti i soggetti coinvolti; mi auguro che il Collana riapra quanto prima per consentire alle società di continuare il proprio operato nel territorio”. Tra i rappresentanti istituziononali, anche Maria Muscarà, consigliere regionale M5S, la quale ha aggiunto che: “L’unico perdente in questa situazione è la città di Napoli. Valuteremo la questione in Commissione trasparenza, controllo sull’attività della Regione e degli Enti collegati e verificheremo l’utilizzo di tutti i fondi”.
L’incontro di ieri è seguito ad un tavolo tecnico riunitosi un paio di giorni fa in Regione Campania tra la Giano, il vicepresidente della Regione Bonavitacola l’assessore alle attività produttive Marchiello e il commissario dell’Agenzia regionale Universiadi (Aru) Basile. Durante la riunione è stato sottoscritto l’impegno da parte della Giano a realizzare i seguenti interventi: Tribuna Quattro Giornate, palestra di via Ribera, pista di pattinaggio, palazzetto dello sport e sistemazioni delle esterne, per un totale di 7 milioni di euro. L’Aru invece, con una spesa di 8 milioni di euro, terminerà la ristrutturazione della pista di atletica e del campo da gioco, della piscina, della tribuna (lato Acitillo) e delle torri faro. E’ stato annunciato, infine, che dal 15 dicembre prossimo saranno fruibili al pubblico le palestre di via Ribera, la pista di attletica e la zona servizi mentre entro ottobre sarà ultimato l’impianto antincendio. La Giano ha dichiarato la disponibilità a consentire l’uso anche parziale dell’impianto a lavori ultimati e per ogni singolo intervento. E’ stato, infine, comunicato che nel giro di due settimane verrà fissato un ulteriore incontro di verifica.

Simona D’Orso

Informazioni su Redazione 1552 Articoli
---

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*