Questo premio lo dedico al pubblico di Napoli

 

bearzotCosì Maurizio Sarri, dopo aver ritirato a Roma, nella sede del Coni, l’ambito riconoscimento del Premio Bearzot, ha espresso il suo grazie ai tifosi che gli sono stati sempre vicini: “Anche dopo dei pareggi, il pubblico ha accettato il risultato per il gioco espresso. Credo sia un sintomo di grande cultura e questo premio lo dedico proprio a loro, considerando che non ho potuto dedicargli un altro traguardo. Il segreto di questa squadra è che si diverte, non abbiamo vinto ma ci siamo divertiti. Il livello del nostro calcio è molto sottovalutato: siamo competitivi e diamo il massimo nelle grandi competizioni. A livello tattico non siamo inferiori a nessuno e adesso ci sono tanti giovani di grande talento. In questa ultima di campionato, tutte le squadre hanno lottato fino alla fine e questo è segno di una crescita sul piano della mentalità”.

Ricorderà a lungo questo 30 maggio il tecnico napoletantoscano che dopo il ritiro del premio si è ritrovato faccia a faccia con il Presidente De Laurentiis negli uffici della Filmauro, probabilmente per parlare della situazione contrattuale. Sul sito gianlucadimarzio.com, le ultime sull’incontro. E’ verosimile che si vada verso un aumento importante dell’ingaggio e, dal 2018, anche la clausola da 8 milioni potrebbe scomparire. Pare proprio che anche il futuro di Sarri sia tinto d’azzurro.

Diana Miraglia
Informazioni su Diana Miraglia 2113 Articoli
Giornalista

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*