Rinviata per la neve Juve-Atalanta. Vittorie importanti per la Lazio in ottica Champions, per Verona e Spal in ottica salvezza

La forte nevicata scatenatasi su Torino ha comportato il rinvio della gara tra Juventus e Atalanta. Da segnalare l’invasione di campo del dirigente bianconero Marotta che ha cercato in tutti i modi di far disputare la gara, pur varcando confini che ad un membro della società durante la gara sono teoricamente vietati. Nel pomeriggio, inoltre, significative le vittorie di Spal e Verona in ottica salvezza e della Lazio per un posto in Champions.

crotonespal-23_1112249superevaCrotone-Spal: 2-3 (Antenucci, Budimir, Simic, Paloschi, Budimir)

Si è trattato di una partita importantissima ai fini della permanenza in Serie A. La paura di perdere ha indotto le due squadre a molti errori ed ha penalizzato lo spettacolo, tanto da dover aspettare quasi la mezz’ora per assistere ad un tiro in porta. Poi, però, la Spal ha sboccato il risultato, determinando anche la reazione, pur se confusa, del Crotone. I calabresi sono riusciti a raggiungere il pareggio all’inizio della ripresa, ma gli uomini di Semplici hanno subito risposto realizzando altre due reti. Da notare come solo alla seconda giornata contro l’Udinese i biancocelesti avessero effettuato tre gol. La Spal ha così ottenuto in questo scontro diretto tre punti fondamentali per portarsi ad una sola lunghezza dalla diretta avversaria e riaprire la lotta per la salvezza.

Sassuolo-Lazio: 0-3 (Milinkovic-Savic, Immobile, Milinkovic-Savic)

I tre punti in palio oggi erano fondamentali per il Sassuolo, che non vinceva da sette turni, per allontanarsi dalla zona rossa e per la Lazio per rientrare in quella Champions. La partita, non particolarmente spettacolare, è stata condizionata dalla maggiore concretezza della squadra capitolina, subito in vantaggio, rispetto agli avversari, raramente pericolosi. Se mai ce ne fosse stato bisogno, l’arbitro e il VAR hanno dato una mano alla formazione di Inzaghi, assegnando un rigore molto dubbio, realizzato da Immobile. Nel secondo tempo l’arbitro, sempre aiutato dal VAR, ha espulso Berardi e Marusic. L’uomo partita è stato indubbiamente Milinkovic-Savic, autore di una doppietta. La Lazio ha così ottenuto la seconda vittoria consecutiva, mentre il Sassuolo, poco concreto in attacco e con una difesa spesso poco reattiva e mal posizionata, vede avvicinarsi sempre più la quota retrocessione.

165624482-5002c240-43c7-4572-b8da-46df0484d57bFiorentina-Chievo: 1-0 (Biraghi)

Si sono scontrate oggi due formazioni che non hanno mai pareggiato al Franchi. L’incontro è stato condizionato dal vento di forte intensità. Dopo essere rapidamente passati in vantaggio, i viola si sono limitati, soprattutto nel primo tempo, a controllare il gioco, anche favoriti da un avversario poco reattivo e propositivo. Nella ripresa, forse anche favorito da due cambi, il Chievo è apparso più veloce e pericoloso. Ciò però non è stato sufficiente ad evitare una sconfitta, che ha portato i veronesi a soli cinque punti di vantaggio dalla terz’ultima. I viola ottengono tre punti senza grande sforzo, che consente loro di continuare ad alimentare qualche speranza di recupero verso la zona Europa League.

Verona-Torino: 2-1 (Valoti, Niang, Valoti)

Dopo la vittoria della Spal sul Crotone, questo match è diventato fondamentale per i veneti per alimentare le proprie speranze di salvezza. Ma mentre i granata provenivano da una striscia positiva di sette partite senza sconfitte, i padroni di casa non vincevano da 31 anni con il Torino. L’Hellas è però passata in vantaggio con Valoti su azione da corner, con la difesa avversaria troppo ferma. Successivamente il gioco è stato caratterizzato da numerosi errori di impostazione delle due squadre e dal pressing confuso dei granata, con i gialloblù invece che hanno cercato di abbassare i ritmi. All’inizio della ripresa, però, Niang, sicuramente rigenerato da Mazzarri, ha realizzato il pareggio, favorito anche da uno spunto di Belotti, che è sembrato sempre più recuperato sul piano fisico. Ma Valoti, autore di una doppietta, ha riportato in vantaggio la sua formazione ed il risultato non è più cambiato, nonostante il forcing finale del Toro. Il Verona, così, si è portato a solo due punti dalla zona salvezza, mentre i granata hanno perso una buona occasione per avvicinarsi alle contendenti per l’Europa.

Soccer: Serie A; Hellas Verona FC vs Torino Football ClubSampdoria-Udinese: 2-1 (Silvestre, Zapata, Adnan)

La partita si è disputata su un campo pesante e con il nevischio, ma con buoni ritmi e diverse occasioni da entrambi i lati. L’equilibrio tra le formazioni è stato sbloccato da Silvestre, che ha realizzato il suo primo gol in maglia blucerchiata. I friulani non sono stati fortunati, avendo colpito un palo ed una traversa. La Sampdoria però, dopo aver reclamato inutilmente un evidente rigore, ha raddoppiato con una strepitosa azione personale di Zapata. Nei minuti di recupero l’Udinese, autrice comunque di una prova coraggiosa, ha solo accorciato le distanze con Adnan e non è riuscita ad evitare la terza sconfitta consecutiva. La squadra di Giampaolo, invece, con questi tre punti si conferma sempre di più la sesta forza del campionato, aspettando eventuali passi falsi delle formazioni che la precedono.

Francesco Castagna

Informazioni su Redazione 1599 Articoli
---

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*