Sale la febbre in un’aspettativa oltre misura

Tutte le combinazioni per la qualificazione agli ottavi sono ormai note, tuttavia per alleviare lo stress di calciatori e tifosi, sarebbe gradita un’impresa della Stella Rossa chiamata ad onorare la partecipazione alla Champions dopo 27 anni di attesa. Al Marakana ha già battuto il Liverpool per 2-0 dopo aver costretto il Napoli, con l’ausilio della dea bendata, ad un pareggio inaspettato. Come inaspettata è stata la sconfitta a Parigi per 6-1. Dopo la goleada, tutta la stampa d’Europa parlò di sospetti per una possibile combine tra il PSG e la Stella Rossa confermata da un’inchiesta dell’UEFA per accertare l’ipotesi-scommessa di un dirigente del club di Belgrado. Poi una piccata risposta del CLUB che accusava proprio l’UEFA di scheletri nell’armadio, per far calare il silenzio sulla vicenda. Strano.

Ma non risulterebbe strana invece una grande prestazione della Stella Rossa che vola in campionato con 56 punti dopo 20 giornate: al Marakana può succedere di tutto e il PSG teme non poco questa trasferta al punto che l’E’quipe ha titolato: “Prova del fuoco”. Il tecnico francese Tuchel ha dichiarato: “ Vedremo se negli ultimi minuti di gioco ad Anfield ci informeremo riguardo il risultato degli altri”; e Kylian Mbappè ha aggiunto: “ Faremo una partita più incisiva rispetto alle gare giocate contro il Napoli e il Liverpool. Dobbiamo essere veloci e giocare l’uno per l’altro”. Dal canto suo Vladan Milojevic, mister della Stella Rossa, in conferenza stampa ha dichiarato: ““Il PSG fa parte dei contendenti per la vittoria finale, ma non abbiamo paura di nessuno. Servirà il supporto del pubblico, abbiamo fatto molti progressi a tutti i livelli. I nostri tifosi ci supporteranno di nuovo. Sarà necessario dare una buona immagine di Belgrado e della Serbia. Il calcio si gioca in 90′ minuti e richiede sempre concentrazione totale. Dobbiamo solo rispettare il nostro piano durante l’incontro. Ci sono cose imprevedibile che possono cambiare il corso della partita, ma in ogni caso, se vuoi vincere, non bisogna trascurare nulla”.
E da Anfield si attenderanno con ansia le “cose imprevedibili” che cancellerebbero anche i dubbi di quella gara di andata.
Diana Miraglia

Diana Miraglia
Informazioni su Diana Miraglia 2111 Articoli
Giornalista

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*