Sarà Daniele Doveri a dirigere Napoli – Inter

L'arbitro Daniele Doveri

Sarà Daniele Doveri a dirigere Napoli-Inter, posticipo della penultima gara di campionato in programma domenica alle 20,30. Doveri sarà assistito da Ranghetti e Bindoni; IV ufficiale Di Bello; al VAR Banti e Fiori

Daniele Doveri, 41 anni, originario di Volterra, è arbitro effettivo dal ’96, ma soltanto dal 2011 è stato promosso alla CAN A e soltanto nel 2017 è “internazionale”. Doveri ha incrociato il Napoli già 19 volte con 13 vittorie, 6 pareggi e 2 sconfitte (a Sassuolo nel 2015 e a Empoli ad aprile scorso) e, in questo campionato ha già diretto gli azzurri 4 volte: Napoli-Parma 3-0 dello scorso settembre, Cagliari-Napoli 0-1 a dicembre, Milan-Napoli 0-0 a gennaio, e – come già ricordato – Empoli-Napoli, 2-1 ad aprile.

Diversi sono gli episodi negativi cui è incorso Daniele Doveri quando ha diretto gli azzurri nel corso della sua carriera: Napoli- Palermo 2014/2015 (3-3), Bamba falcia in area Zapata. Doveri non fischia; Genoa-Napoli 2015/2016 (0-0): fallo in area di Burdisso su Higuain. Doveri non vede; Napoli-Carpi 2015/2016 (1-0), Sabelli tira la maglia di Callejon impedendogli di raggiungere il cross di Ghoulam e Doveri era distratto: successivamente Callejon segna ma il gol viene annullato per un fuorigioco inesistente; Milan-Napoli dello scorso 26 gennaio Fabian Ruiz subisce un secondo giallo incomprensibile, tanto da suscitare qualche protesta di Ancelotti allontanato dal campo. Nell’ultima direzione, al Castellani, un Napoli rinunciatario ha agevolato la sua direzione che tuttavia, dal Corriere dello Sport è stata definita “insufficiente” per non aver mostrato un rosso a Traorè per un bruttissimo intervento su Mario Rui ed aver ignorato due falli in area di Pajac e Silvestre.

Comunque Daniele Doveri, benchè esperto fischietto con  143 partite dirette in serie A, è più volte inciampato in direzioni discutibili come fu in un derby di Coppa Italia Juventus-Torino 2-0 del 3 gennaio 2018, dove non annullò un gol di Mandzukic viziato da un fallo di Khedira su Acquah (nonostante avesse visto la scorrettezza sul monitor), cosa che gli costò uno stop. Da ricordare anche il rigore concesso alla Juventus nel match contro il Milan del 10 marzo 2017, quando da assistente di porta segnalò all’arbitro Massa un inesistente fallo di mano di De Sciglio.

Va segnalato inoltre la designazione al VAR di Luca Banti che nella finale di Coppa Italia ha negato un rigore per fallo di mano in area di Bastos all’Atalanta.
Diana Miraglia

Diana Miraglia
Informazioni su Diana Miraglia 2001 Articoli
Giornalista

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*