Sarri – Allegri per la Panchina D’oro

 

Lunedì, a Coverciano si assegna la Panchina d’Oro, il premio annuale riservato al miglior allenatore del Campionato di calcio di Serie A della stagione precedente e assegnato in base ai voti degli altri tecnici.
Nella classifica dei club che hanno visto un proprio allenatore fregiarsi del premio, non figura il Club Napoli. Dal 2012, appannaggio ininterrottamente della Juve con Conte e Allegri, il premio, massimo riconoscimento dell’Aiac, quest’anno è conteso proprio dal Napoli con Maurizio Sarri tra i favoriti.
L’antidivo in tuta, oggi è un Maestro di calcio sotto osservazione dei più grandi club europei : da impiegato bancario alle panchine delle serie minori, poi l’Empoli che lo esaltò, fino a guidare una grande. Andava via Benitez, un nome di prestigio che aveva fatto arrivare a Napoli Higuain e Callejon,  arrivava lui, una scommessa, e non certo come prima scelta. Doveva conquistare la fiducia dei giocatori e del pubblico e gli inizi furono duri: De Laurentiis fece da schermo e Sarri rinunciò ad alcune convinzioni tattiche per un modulo più appropriato a quella squadra per cominciare la grande avventura che ha portato il Napoli in Champions, volo diretto senza scali.
Oggi contende, alla vigilia della doppia sfida con la Juve, lo scettro del miglior allenatore proprio ad Allegri che vince scudetti ma non certo bel gioco.
A Coverciano saranno inoltre premiati anche Claudio Ranieri “per il successo in Premier con il Leicester” e Sergio Pirozzi, sindaco di Amatrice, “per il suo straordinario contributo umano e civile al fianco della popoazione di Amatrice”.

Diana Miraglia

Diana Miraglia
Informazioni su Diana Miraglia 2118 Articoli
Giornalista

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*