SARRI IN CERCA DI ALIBI

Il tecnico del Napoli analizza l’andamento della gara su un campo al limite della praticabilità e non si dà pace per il rigore negato a Higuain

“Ironia della sorte, il campo del Genoa è stato restaurato solo quest’estate proprio a immagine e somiglianza del San Paolo. Un alibi, forse, per giustificare un Napoli che non ha saputo trovare la stoccata decisiva”. Con queste parole un quotidiano torinese commenta l’intervista di Sarri nel dopo partita quando il tecnico si è lamentato dello stato del terreno di gioco. Ma la risposta è venuta da Enrico Preziosi che ha dichiarato: “ Il terreno di gioco del Ferraris? Nonostante gli investimenti non si riesce a renderlo decente. Sarri ha ragione a lamentarsi, ma lo soffriamo anche noi perché anche noi siamo una squadra tecnica”. Insomma, il giornale di Torino, ha letteralmente toppato sulla questione anche se – prosegue – il Napoli ha sciupato molto e Perin è stato insuperabile: “Per il contatto in area tra Burdisso e Higuain ci poteva stare il rigore”.preziosiimage E Preziosi ha risposto: “Il rigore su Higuain? A velocità normale si faceva molta fatica a capire se c’era il rigore; visto alla moviola ci poteva stare.” E poiché il giornalismo dev’essere cronaca dei fatti, non si comprende a quali alibi si voglia alludere: il terreno è in pessime condizioni e 4 sostituzioni sono la conseguenza diretta. Il rigore doveva essere fischiato non essendo in dubbio la volontarietà o meno del fallo come un “mani” in area. Ovviamente la concessione del rigore avrebbe imposto anche l’espulsione: e il Napoli avrebbe avuto un 65 minuti o giù di lì per farlo entrare quel benedetto pallone.

La seconda questione riguarda l’arbitro: un tempo, quando l’ironia superava la villania, alla giacchetta nera venivano consigliati gli occhiali: ora con gli addizionali d’area occorrono doppie lenti, per Doveri e Candussio. Però repetita (non) iuvant perché Daniele Doveri, lo scorso anno, nel corso della direzione di gara tra Napoli e Palermo che si concluse con un amaro pareggio per 3 – 3, non vide Bamba falciare Zapata in area e quindi non fischiò né il rigore, né estrasse il rosso mentre il Napoli era in vantaggio sul 2 – 1. Evidentemente, il 21 aprile del 2012 durante l’incontro tra il Napoli e il Novara, i sanitari del Napoli che lo curarono per un infortunio alla spalla, non si accorsero della miopia.

Diana Miraglia

Diana Miraglia
Informazioni su Diana Miraglia 2113 Articoli
Giornalista

1 Commento

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*