SESTA GIORNATA, CAMPIONATO DI PALLANUOTO SERIE A1

 

La Lazio Nuoto batte per 7-6 il Nuoto Catania: i siciliani restano ancora fermi a quota zero. Partita inizialmete su ritmi bassi (diretta su WaterpoloChannel) con Lazio in vantaggio con Leporale dopo 1’30”. La Lazio si porta sul 3-0 con Sebastiani e Catania mentre il Catania non riesce a fare gioco e tira in porta una sola volta, peraltro in superiorità numerica. Il Catania realizza il primo gol a metà secondo tempo con D. Presciutti,unico gol del secondo periodo. Nel terzo la Lazio allunga con Giorgi (doppietta) e Cannella portandosi sul 6-1. Il Catania, a questo punto, dà segni di risveglio e va a segno con Russo in controfuga. Cambia la partita nel quarto e ultimo tempo con il Catania che realizza 4 su 4 in superiorità numerica: a segno Jankovic (2 reti), Kacar e Torrisi. Cannella mantiene in vantaggio per i padroni di casa ma la Lazio perde sicurezza e spreca alcune occasioni in superiorità. Sulla sirena palo di Lucas con rovesciata che poteva valere il primo punto per i siciliani.

Lo Sport Management super per 14-8 l’Ortigia. Dopo l’iniziale 2-2 a metà prima, monologo della squadra di Baldineti che a metà gara conduce già 6-2. Nel terzo e quarto tempo Luongo (autore di 6 reti) trascina la squadra lombarda alla vittoria. L’Ortigia sfrutta al meglio le superiorità numeriche (4 su 4) e realizza due tiri di rigore su tre.

Si conferma in testa il Brescia che si impone per 13-6 sulla neopromossa Iren Genova Quinto. Match a senso unico con tre gol di Gallo e subito avanti per 7-0 a metà gara.

La Pro Recco passa 15-2 in casa della pallanuoto Trieste con nove giocatori di movimento a segno e 5 su 6 realizzazioni in superiorità numerica. I campioni di Italia allungano sino all’11-0 dopo 23’.

Importante successo per la RN Florentia che batte 10-7 il Circolo Nautico Posillipo (alla prima sconfitta stagionale) che pertanto perde il primato in classifica. Dopo un cattivo inizio (1-4) dopo il primo tempo, il Posillipo recupera e tiene sino al 5-5 di Marziali. Poi lo strappo dei toscani prima con Di Fulvio e Razzi (7-5) e poi con Bini e Coppoli (10-6).

Derby ligure alla Rari Nantes Savona che si impone per 8-6 sul Bogliasco Bene. Padroni di casa sul 3-0 dopo 10‘, sfruttando le occasioni di superiorità numerica (5 su 9 finali). Il Bogliasco tenta il recupero con le reti di Lanzoni (2) Guidi e Fracas per il 4-4. Nell’ultimo tempo Vuskovic (3 reti come Novara), Bianco e Piombo portano all’allungo decisivo. Tentativo finale di recupero per il Bogliasco con Ravina e Lanzoni che non riesce.

Impresa per la Roma Nuoto che vince in casa della Canottieri Napoli per 11-8. Per i capitolini 3 reti di Camilleri e 5 su 7 in superiorità numerica. Primo tempo 2-3 per gli ospiti, nel secondo tempo i napoletani ribaltano il risultato con la quaterna firmata Tkac, Del Basso, Vukicevic, Tanaskovic per il 6-5 di metà gara. Nel terzo tempo di nuovo in vantaggio i giallorossi (8-9 con Faraglia e Camilleri). Nell’ultimo tempo la Roma prende il largo con Camilleri e Paskovic.

Claudio Russo

CLAUDIO RUSSO
Informazioni su CLAUDIO RUSSO 142 Articoli
Collaboratore

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*